Aurora Ramazzotti

La figlia d’arte ha pubblicato una serie di foto e video nei quali si è sfogata duramente contro alcuni haters.

Nei giorni scorsi, Aurora Ramazzotti si è resa portavoce della denuncia al catcalling.

Aurora Ramazzotti

Ora la giovane torna sul tema dopo i recenti attacchi.

La denuncia al catcalling

Nei giorni scorsi, Aurora Ramazzotti si è resa portavoce della denuncia al catcalling, quella pratica in base alla quale uomini si sentono in diritto di molestare per strada delle giovani donne con fischi ammiccamenti e complimenti che celano in realtà commenti sessisti.

La figlia di Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti era finita su tutti i giornali ed era stata supportata da numerosi personaggi del mondo dello spettacolo nella sua battaglia contro le molestie verbali in strada.

A quel punto era iniziato un vero e proprio dibattito fra chi appoggiava in pieno il parere di Aurora Ramazzotti e chi invece è la riteneva pesante ed esagerata come ad esempio Er Faina.

A distanza di qualche giorno, le polemiche intorno alla questione non si sono ancora placate. Anzi si sono manifestati numerosi post online nei quali Aurora Ramazzotti viene umiliata.

La giovane influencer non ce l’ha fatta a rimanere in silenzio e così si è lasciata andare a un lungo sfogo su Instagram.

Gli attacchi degli haters

Poche ore fa Aurora Ramazzotti ha pubblicato uno scatto tra le storie di Instagram che sta facendo il giro del web.

La foto in questione mostra Aurora Ramazzotti mentre regge tra le natiche il drenante per la cellulite della mamma Michelle Hunziker.

La foto è stata ripresa da alcuni utenti che hanno sostenuto nei loro post che Aurora Ramazzotti non potesse denunciare il catcalling dopo scatti del genere.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @emilynews.ita

L’influencer si è infuriata e ha ribadito che non perché indossi un semplice costume da bagno d’estate allora debba accettare di ricevere commenti sessisti per strada quando è interamente vestita.