CONDIVIDI

Gabriel Garko ha concesso di recente un’intervista al Settimanale Chi. L’attore piemontese rivela quanto accaduto dopo il suo coming out.

Gabriel Garko è uno degli attori più amati del piccolo e del grande schermo.

Gabriel Garko, dopo il coming out l'inaspettata confessione

Come è noto, diversi mesi fa, nell’arco di una delle serate in diretta della precedente edizione del Grande Fratello Vip, il celebre artista ha deciso di fare davanti a milioni di telespettatori coming out, liberandosi di un peso che portava dentro di se da lungo tempo.

A distanza di circa 7 mesi dal coming out, Gabriel Garko ha voluto ripercorrere i momenti che vi sono succeduti, rilasciando alcune dichiarazioni al settimanale diretto da Alfonso Signorini. Ecco tutti i dettagli.

Garko: ‘Il giorno dopo avevo paura di uscire di casa’

L’attore torinese ha voluto in primis commentare quanto dichiarato da Massimo Giletti a ‘Non è l’Arena’, il quale nel corso della trasmissione ha inserito il coming out di Gabriel Garko al Grande Fratello Vip come ‘avvenimento di un periodo non propriamente fortunato’.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gabriel Garko (@gabrielgarko_official)

‘Mi ha lasciato sgomento perché in un periodo come questo, dove si discute ogni giorno del ddl Zan contro l’omotransfobia, le parole fanno la differenza’

poi parlando del suo coming out, ha riferito:

‘Il mio coming out ha solo migliorato la mia vita’

e ancora parlando delle sensazioni e delle emozioni subentrate, dopo aver parlato a cuore aperto dinanzi a milioni di telespettatori:

‘Il giorno dopo avevo paura a uscire di casa. Mi sentivo nudo’

ma aggiunge l’attore, contrariamente a quanto temesse, ‘è stato accolto da un calore mai avvertito prima’, rivelando altresì che molte persone che vi hanno assistito lo ringraziano ancora oggi, in quanto il suo coraggioso gesto ha dato loro la forza necessaria per affrontare le medesime paure.

Garko: ‘A breve inizieranno le riprese di un nuovo film’

Il focus dell’intervista si è spostata poi sul piano professionale dell’amatissimo attore, il quale inizialmente, secondo quanto emerso dalle prime interviste che seguirono in coming out, temeva per la sua carriera di attore, e che dunque potesse smettere di lavorare’.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gabriel Garko (@gabrielgarko_official)


Ma come ha spiegato alla rivista di Alfonso Signorini, questo ad oggi è fortunatamente solo un clichè, ovvero che ‘un attore omosessuale smetta di lavorare’:

‘Sto vagliando diverse proposte e a breve inizieranno le riprese di un film dove reciterò assieme a Nicolas Cage, Eric Roberts e John Malkovich’

ha confessato Gabriel Garko, attirando l’entusiasmo del pubblico il quale non vede l’ora di poterlo ammirare sul grande schermo al fianco di grandi nomi del Cinema internazionale.