Fabrizio Moro contro Vittorio Brumotti

Fabrizio Moro e il duro attacco a Vittorio Brumotti sui social: scopriamo cosa ha detto!

Il cantante non ha fatto apprezzato il servizio di Vittorio Brumotti, per questo ha deciso di scrivere un lunghissimo post contro l’inviato del tg satirico.

Fabrizio Moro e la borgata

Il noto cantante di “Pensa” come tutti sapranno viene da una realtà molto difficile.

Lui è nato a Roma nel 1975 il 9 aprile, in uno dei quartieri più difficili della Capitale, San Basilio. 

Fabrizio ha lavorato molto per arrivare fino a qui, ha iniziato ad esibirsi in dei locali romani con la chitarra che aveva imparato a suonarla da solo.

Dopo pochissimi anni riesce ad emergere in televisione e non solo sul palco dell’Ariston. 

Il cantante deve tutto al suo quartiere, da lì tutto è iniziato, in quei muretti lui ha scritto i suoi più grandi successi musicali.

La sua borgata, le sue origini ancora oggi sono di fondamentale importanza per lui, per questo gli porta un grandissimo rispetto.

Anche se il suo passato e le diverse situazioni del quartiere lo hanno portato nel tunnel della droga e dell’alcol, solamente grazie alla musica è riuscito ad uscirne.

Fabrizio Moro contro Brumotti

Ieri Fabrizio Moro ha condiviso sui social il suo pensiero riguardo l’ultimo servizio di Vittorio Brumotti a Striscia la Notizia.

Il cantante ha raccontato di aver girato un film a Quarticciolo, il quartiere dove hanno aggredito l’inviato del tg satirico, ma nessuno della sua troupe è stato mai aggredito.

Nonostante abbiano invaso i vicoli, le strade, i negozi, le case popolari con le telecamere per ben più di un mese.

Addirittura hanno svegliato le persone alle cinque del mattino con le loro urla, parcheggiato macchine nei posti dei residenti e soprattutto sono anche entrati in luoghi di spaccio.

Insomma il cantante e la sua troupe ha creato del fastidio, ma mai nessuno si è permesso di minacciarlo o aggredirlo.

Il racconto continua e Fabrizio rivela:

“Io conosco la mia storia e vi dico che, mentre Brumotti è stato gonfiato, a noi ogni pomeriggio, i ragazzi delle case popolari ci portavano il caffè e le torte fatte in casa.”

Per questo il noto cantante ha voluto ringraziare tutti i ragazzi della borgata, quasi a sfregio verso Vittorio Brumotti:

“Ringrazio tutti i ragazzi della borgata Quarticciolo per la gentilezza, la collaborazione e la pazienza che ci hanno trasmesso.”

Sotto al post di Fabrizio, moltissimi commenti che gli danno ragione, ma altrettanti lo hanno accusato di omertà, l’inviato di Striscia la Notizia risponderà a questo forte messaggio?