CONDIVIDI

Alla base del timballo di riso e zucchine c’è il riso, che avremo cotto in acqua e zafferano, al quale avremo aggiunto uova e parmigiano.

Una ricetta che ci permette di utilizzare anche del risotto avanzato, andrà benissimo anche quello, si tratta di un primo  valido anche come un piatto unico, di quelli che si mangiano volentieri anche freddi, che si cucinano in anticipo e si portano ad una gita, in tal caso conviene farlo il giorno prima gli darete una forma più compatta. In ogni caso  avrete assicurato un piatto sostanzioso e salutare ai vostri cari.

Timballo di riso e zucchine: Ingredienti e Preparazione

Ingredienti per 4 persone

  • 420 g di riso,
  • 4 zucchine,
  • 1 scalogno,
  • 2 uova,
  • Burro q.b.,
  • 90 g di parmigiano,
  • 200 g di mozzarella,
  • Pangrattato q.b.,
  • Olio extravergine di oliva q.b.,
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Dopo aver portato a bollore una pentola con abbondante acqua salata aggiungete lo zafferano, fatelo sciogliere e versate il riso.
  2. Nell’attesa che il riso sia cotto tritate lo scalogno e fatelo dorare in una padella antiaderente con un giro di olio extravergine di oliva;
  3. tagliate le zucchine a rondelle sottili e unitele in padella.
  4. Salate e fate cuocere fino a farle diventare morbide, aggiungendo in caso un mestolo di acqua di cottura del riso.
  5. Arrivato a cottura al dente scolate il riso e mettetelo in una terrina, aggiungete il formaggio grattugiato e le uova e amalgamate.
  6. Prendete una pirofila, rivestitela con carta forno e formate uno strato con metà del riso;
  7. tagliate la mozzarella a pezzetti e distribuitene una parte sul riso, formate uno strato con tutte le zucchine e un altro con la mozzarella rimasta.
  8. Ora formate l’ultimo strato con il resto del riso coprendo per bene tutta la pirofila.
  9. Versate coprendo l’intera superficie della pirofila con il pangrattato e alla fine qualche fiocchetto di burro, mettete in forno caldo a 200° C per circa 15 minuti.
  10. Dovrete attendere di vedere la superficie diventare una crosticina dorata.
    Sfornate, lasciate intiepidire e servite.