I Casunzei all’Ampezzana sono uno dei piatti tipici delle Dolomiti. Nella regione di Valle d’Ampezzo è un vero piatto tradizionale fatto con la pasta all’uovo tagliata a mezzaluna, che racchiude un ripieno di barbabietole rosse.

 

In Italia abbiamo una forte tradizione culinaria, e ovviamente ogni regione ha i suoi piatti tipici con numerose varianti, specialmente quando si tratta di pasta ripiena come nel caso dei ravioli.

Le barbabietole questo ortaggio dal colore rosso intenso si può abbinare per dare vita a dei piatti insoliti altrettanto gustosi.

Casunzei all’Ampezzana: Ingredienti e Preparazione

Ingredienti per 4 persone

  • 250 g di patate lesse o rape gialle,
  • 500 g di barbabietole rosse crude,
  • 300 g di farina 00,
  • 3 uova fresche,
  • burro di malga ( un burro a panna cruda),
  • semi di papavero.

Procedimento

  1. Iniziamo la nostra preparazione dei Casunzei all’Ampezzana mettendo a cottura le barbabietole rosse in una pentola in poca acqua. Dovrà essere appena sufficiente per coprirle. In alternativa possiamo cuocerle al vapore in modo che non assorbano altra acqua.
  2. Quando la forchetta si infila in profondità vuol dire che sono cotte e che si possono scolare, pelare e schiacciare. Per questa operazione mettiamole quindi a scolare su uno scolapiatti, in modo che rilascino tutta l’acqua per almeno un’ora, meglio ancora per tutta la notte.
  3. Una volta schiacciate le barbabietole aggiungiamo all’impasto la patata lessa, schiacciata. Lasciamo che l’impasto sia raffreddato perfettamente.
  4. Controlliamo di sale e pepe e, se serve, e aggiungiamo un cucchiaio di fecola o di pangrattato.
  5. Prepariamo a questo punto la pasta fresca con farina, uova e acqua tiepida, una volta pronto l’impasto tiriamo una sfoglia sottile.
  6. Utilizzando un bicchiere o una formina, facciamo dei cerchi di circa 8 cm di diametro prepariamo i nostri ravioli.
  7. Nel centro usando un cucchiaio colmo di impasto mettiamo il ripieno.
  8. Quindi ripieghiamo i cerchi in due e con le dita uniamo i lembi della pasta e schiacciare con la punta di una forchetta facendo uscire l’aria attorno all’impasto.
  9. Siamo pronti per la cottura dei ravioli che metteremo a cuocere in una pentola con abbondante in acqua salata per 2 o 3 minuti da quando saranno venuti a galla.
  10. I ravioli vanno scolati e conditi direttamente nei piatti con parmigiano grattugiato, burro di malga fuso e poi una spolverata di semi di papavero.