stuoino
I nostri nuovi zerbini in sughero potranno essere utilizzati anche come tappeti da doccia

Con l’aiuto del riciclo creativo saremo persino in grado di creare un simpatico stuoino da applicare all’ingresso.

stuoino
I nostri nuovi zerbini in sughero potranno essere utilizzati anche come tappeti da doccia

In Italia, così come in Francia, il vino è una delle bevande più amate, si stima, infatti, un consumo di circa 48 litri pro capite all’anno. Questo significa che una quantità spropositata di tappi di sughero viene gettata via, tappi che noi useremo per creare uno stuoino.

Piazzeremo il nostro nuovo stuoino all’ingresso della casa

Il sughero, inoltre, essendo un materiale organico rientra fra i rifiuti da buttare nell’umido invece che nell’indifferenziato. Proprio per questo motivo stanno nascendo numerosi consorzi volti al recupero dei nostri tappi da vino.

Procediamo iniziando con la nostra guida. Per prima cosa ci serviremo di una scatola dalle dimensioni adatte ad ospitare il nostro zerbino. A questo punto incastriamo al suo interno i nostri tappi da sughero in senso verticale.

Potremo usare il nostro nuovo zerbino anche come tappetino da doccia

Non solo però, il nostro stuoino potrà essere usato tranquillamente anche come tappetino da doccia. Un altro metodo, un po’ più articolato, consiste nel tagliare i tappi a metà, in senso longitudinale e incollarli (tra loro e sulla base) con colla a caldo su una base rigida o semi-rigida (un tappetino di plastica).

I tappi dovranno avere tutti la stessa lunghezza per combaciare correttamente, pertanto andrà fatto uno scrupoloso lavoro di aggiustamento con un taglierino, prima di passare ad incollarli. Alla fine si livella passando della carta abrasiva, così da levigarli ed eliminare eventuali residui di colla.

Sono queste, quindi, le linee da seguire per costruire il nostro nuovo stuoino che siamo certi darà nuovo fascino alla vostra casa. Senza contare, inoltre, che avrete contribuito al riciclo di un materiale che molto spesso viene gettato nell’indifferenziato.