Bagnoschiuma, come riutilizzare i flaconi per proteggere lo smartphone

Il nostro flacone di bagnoschiuma vuoto diventerà un fantastico porta telefono utile soprattutto ad attutire possibili urti.

bagnoschiuma
Con questa guida riusciremo a proteggere i nostri smartphone

I nostri vecchi flaconi di bagnoschiuma, quelli in plastica nello specifico, non vanno sottovalutati, infatti, possono essere un valido alleato nel riciclo creativo. Sono molteplici gli utilizzi che faremo delle confezioni soprattutto grazie alla loro forma, in grado di adattarsi ad ogni lavoro.

Come ogni confezione di plastica anche quella del bagnoschiuma è utile nel riciclo creativo

Come abbiamo visto in passato, quindi, gli oggetti in plastica possono essere utili per creare vasi, contenitori o persino portagioie, un pò come accade per le fiasche di vino vuote.

Parlando nello specifico delle confezioni del bagnoschiuma però, abbiamo pensato soprattutto ad una possibile protezione per il nostro nuovo smartphone. Capita spesso, infatti, di calpestare o far cadere per sbaglio il nostro dispositivo arrecando, a volte, diversi danni.

Andiamo, dunque, a vedere come decorare il nostro flacone. La prima cosa è prendere la confezione del bagnoschiuma. Ora da un lato faremo un taglio orizzontale, dall’altro invece dovremo creare una specie di collina.

Quindi alla fine avremo un lato più alto rispetto all’altro. Su quello più alto poggiamo la parte piana del caricabatterie e disegniamo il contorno. Poi con un taglierino rimuoviamo la parte all’interno del cerchio.

Può succedere di inciampare nel filo del caricabatterie del cellulare

Ora basta far passare il caricabatterie all’interno del foro e poi inserire lo smartphone dentro il flacone del bagnoschiuma. Ed ecco che abbiamo creato un geniale porta telefono. Dunque come avremo imparato persino i flaconi del bagnoschiuma non vanno gettati trovando anche loro nuova vita.

Speriamo che questa guida vi sia stata utile e che vi aiuti a prevenire i piccoli incedenti che possono succedere con lo smartphone e il filo del caricabatterie, troppo spesso tra i piedi.