Michele Merlo, la terribile accusa del medico indagato: ‘Si drogava’

Il cantante ucciso da una leucemia fulminante non può ancora riposare in pace. Michele Merlo, secondo il padre, è stato equiparato ad un drogato.

Una vicenda ancora piena di ombra quella legata alla morte di Michele Merlo, il cantante di Amici che ha perso la vita a causa di una leucemia fulminante.

Michele Merlo, le terribile accuse del medico

La vicenda è rimbalzata su tutti i siti di informazione anche per l’inchiesta che si è aperta per appurare eventuali responsabilità da parte dei primi medici che avrebbero potuto – probabilmente- diagnosticare in tempo la leucemia di Michele ed eventualmente salvarlo.

LEGGI ANCHE –> Diletta Leotta viso devastato dai ritocchini: ‘Sembri Ornella Vanoni’ -FOTO

LEGGI ANCHE –> Aurora Ramazzotti, i peli fuoriescono alla zip dei jeans: la FOTO diventa virale

Michele Merlo, il padre rivela: ‘Mi dissero che si drogava’

Una verità decisamente inquietante quella che emerge su Michele Merlo.
Domenico e Katia, madre e padre di ‘Mike Bird’ di Amici sono sconvolti dal comportamento dei medici nei confronti del figlio.

L’Ospedale di Vergano ha commesso un errore dato da una prima visita troppo superficiale? Sarà sicuramente un tribunale a stabilirlo.
Si attendono, per ora, i risultati dell’autopsia che possono rendere più chiare le cause della morte del cantante.

Il padre Domenico, rivela tra l’altro che suo figlio è stato trattato da ‘drogato’:

“Perché mio figlio è stato respinto dall’ospedale di Vergato e accusato di aver fatto uso di droghe”

Questa il vero motivo che ha spinto i medici del pronto soccorso in questione a prendere una scelta così superficiale?

La scelta di denunciare: l’intervento dei Nas

La denuncia, da parte dei genitori, è più che comprensibile. Il medico che ha trattato il caso del giovane cantante si è giustificato:

“Ho fatto tutto quello che dovevo fare e tutto è stato relazionato ai miei superiori”.

Sicuramente le indagini sapranno scovare la verità su questo tragico episodio.