Chi è Danielle Madame? Età, misure, Instagram dell’atleta vs Suarez di Notti Europee

Danielle Madame è la conduttrice di Notti Europee nonché grande sportiva e campionessa di lancio del peso. Ma sapete davvero tutto su di lei? Ecco svelata ogni curiosità sulla bellissima atleta.

Danielle Madame è il nuovo volto della trasmissione ‘Notti Europee’. La bellissima nuova conduttrice Rai è anche un’atleta di grande bravura e successo, con un importante passato sportivo alle spalle.

Chi è Danielle Madame

Danielle Madame è nata in Camerun ma vive a Pavia da quando aveva 7 anni. Dopo la tragica morte dello zio che era anche il suo tutore legale, la giovane è stata costretta a trasferirsi in una casa famiglia.

Ha trascorso molti anni in comunità e riesce a ottenere la cittadinanza italiana più tardi del previsto. Ha un passato sportivo alle spalle. E’ stata infatti campionessa di lancio del peso.

Dopo il diploma, Danielle Madame si iscrive all’Università dove frequenta il corso di laurea triennale in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità presso l’Università degli studi di Pavia.

Nel frattempo, allo studio continua ad affiancare la sua passione di sempre, lo sport. Ha alle spalle grandi successi, vantando più titoli italiani di categoria e un bronzo a livello assoluto, considerato dalla giovane “la medaglia più bella mai vinta”.

Non si hanno molte informazioni sulla sua vita privata. La campionessa è molto riservata e anche sui suoi social dove è super attiva, si limita a pubblicare foto che la ritraggono mentre si allena, pratica sport o mentre svolge le sue mansioni quotidiane.

L’emblematica questione della cittadinanza italiana

Come detto sopra, Danielle Madame ha ottenuto la cittadinanza italiana più tardi del previsto. La scoperta del suo status arriva a sorpresa nel 2013 quando viene a scoprire, all’età di 16 anni, di non poter prendere parte ai mondiali di categoria.

Avendo vissuto per 11 anni in una casa famiglia, scopre di aver diritto solo al domicilio e non alla residenza. Danielle, come raccontato anche sui social, non può quindi dimostrare di aver risieduto regolarmente in Italia per almeno 10 anni, condizione essenziale per l’ottenimento della cittadinanza.

Nel settembre 2020, nei giorni in cui esplode il caso Luis Suarez, decide di esporsi per raccontare la propria vicenda personale, facendo un appello alle istituzioni a nome di tutte i giovani nelle sue stesse condizioni.

Il caso Suarez

Luis Suarez, 33enne attaccante del Barcellona in procinto di trasferirsi alla Juventus, ha sostenuto e superato a Perugia l’esame presso la locale Università per stranieri decisivo per l’ottenimento della cittadinanza italiana. Si trattava di un requisito fondamentale per completare il trasferimento alla Juventus.

Suarez non ha mai avuto bisogno di alcun passaporto comunitario, ma in Serie A le regole sono diverse e serve la cittadinanza. Suarez sostiene dunque l’esame per ottenere la cittadinanza ma si rivela una farsa: Suarez non parlava affatto italiano ed era stato fatto passare lo stesso. Il trasferimento è divenuto così impossibile, e l’attaccante ha deciso di firmare con l’Atletico Madrid.

Sul caso è voluta intervenire anche Danielle Madame. Questo il suo sfogo social:

Ho sempre sperato di poter indossare la maglia azzurra. ci sono extracomunitari di serie A (in tutti i sensi) ed extracomunitari di serie B. (…) Ci sono tanti giovani che come me hanno passato la più parte della loro vita qui, studiano o lavorano ma sono fantasmi per lo stato. Nonostante tutto credo in questo paese, credo nella giustizia e spero che un giorno qualcuno dall’alto si metterà la mano sulla coscienza e penserà anche ai diritti negati ai noi, italiani di seconda generazione senza cittadinanza italiana”.