Michele Merlo gesto parroco

Un gesto che nessuno si aspettava. Michele Merlo è sicuramente morto due volte dopo il rifiuto del parroco di celebrare il suo funerale.

Il cantante di Amici morto a 28 anni per una leucemia fulminante, Michele Merlo, ha finalmente potuto dire il suo ultimo addio ai familiari e agli amici che gli hanno voluto veramente bene. I funerali sono stati celebrati però tra le polemiche: il parroco di Rosà, don Angelo, si è rifiutato di celebrare la messa del funerale di Mike Bird.

La notizia ha sconvolto tutti e molti vogliono sapere qual è il motivo alla base di questo pesante rifiuto.

LEGGI ANCHE –>Michele Merlo il corpo alla camera ardente, grave sfregio: ‘Un taglio in faccia’

LEGGI ANCHE –>Denise Pipitone ritrovata con la figlia, il VIDEO da brividi. Piera Maggio: ‘Sono saltata dalla sedia’

Michele Merlo funerale: il parroco rifiuta di dire la messa

La storia di Michele Merlo ha lasciato senza parole tutta l’Italia. L’ex talento di Amici aveva presentato alcuni sintomi della malattia e si era recato subito al pronto soccorso ma purtroppo i suoi sintomi in un primo momento non sono stati letti bene. Il ragazzo è stato rispedito a casa e la leucemia non gli ha lasciato scampo.

Da giovedì mattina il feretro del giovane cantante è stato esposto nella cappella dell’istituto religioso Maria Ausiliatrice, nella città di Rosà, in provincia di Vicenza. Oggi, venerdì 18 giugno alle 11, ci sarà l’ultimo saluto allo stadio Comunale “Toni Zen”.


Un evento celebrato in uno stadio per l’arrivo di centinaia di persone e proprio per questo il sacerdote si sarebbe rifiutato.

Il motivo del rifiuto del parroco

Il padre di Michele ha riferito che il parroco si è rifiutato perché non ritiene la sede idonea per celebrare una messa:

“Il parroco  ritiene che non sia possibile celebrare l’intera funzione fuori da una chiesa e in uno spazio come lo stadio. Ci siamo quindi rivolti a don Carlo, che ha accettato subito di accompagnare nostro figlio nel suo ultimo viaggio, dal luogo adatto ad accogliere in sicurezza tutti quelli che vorranno salutarlo”.

Un rifiuto che non ha fatto altro che inferire sulla ferita ancora aperta della famiglia e di chi gli l’ha conosciuto e voluto bene.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michele Merlo (@michelemerlo)