Gerry Scotti, gravi perdite per la pandemia: ‘Non arriva a fine mese’

Il noto conduttore di Caduta Libera ha voluto dire la sua su una questione molto delicata. Gerry Scotti è molto preoccupato.

Purtroppo la pandemia in Italia, oltre che al danno irrimediabile di vite umane, ha causato anche una crepa nel sistema economico già fortemente provato dalle difficoltà preesistenti. Gerry Scotti non ha potuto fare a meno di parlare delle difficoltà ad arrivare a fine mese.

E’ un problema che ha investito un po’ tutta la popolazione, non solo italiana. Anche alcune persone che prima non avevano particolari problemi economici purtroppo oggi hanno serie difficoltà. Anche la situazione politica crea scompiglio e a pagarne le conseguenze, ovviamente, sono i più deboli.

LEGGI ANCHE –> Raffaella Carrà oggi è irriconoscibile: capelli bianchi e corti, addio al famoso caschetto

LEGGI ANCHE –>Il Volo, Piero Barone diventa adulto a 24 anni: l’annuncio del grande passo

Gerry Scotti e la difficoltà di arrivare a fine mese: la forte preoccupazione

La situazione è notevolmente migliorata dallo scorso anno. I contagi sono in numero nettamente minore e la situazione economica sta lentamente riprendendosi. Eppure c’è chi, da questo anno di chiusure e licenziamenti ne è uscito notevolmente provato. C’è, infatti, chi ha perso il lavoro, chi ha dovuto chiudere la propria attività.

Gerry Scotti ha un'azienda che produce vini: ecco quanto costano

Gerry Scotti si è subito reso conto di come la pandemia stava intaccando in modo serio anche il profilo economico del nostro paese. Sicuramente, la divisione in zone rosse arancioni e gialle ha provocato danni maggiori ad alcune regione e minore in altre.

Anche i personaggi del mondo dello spettacolo hanno dato il loro contributo affinché le categorie più colpite potessero avere un sostentamento. Gli stessi musicisti, attori e staff tecnici di questo mondo variopinto hanno subito forte perdite. Per mesi, infatti, i teatri, i cinema sono stati chiusi e gli spettacolo vietati persino all’aperto per scongiurare ogni possibile focolaio.

LEGGI ANCHE –> Eros Ramazzotti e i rapporti con Michelle: ‘A letto con me non faceva’

La paura di Gerry

Di certo con una crisi simili, le polemiche che si sono venute a creare, nella politica e nei talk show, non hanno fatto altro che peggiorare la situazione.

Nel corso degli ultimi mesi più difficili dello scorso anno, il conduttore di The Winner is, ha rilasciato dichiarazioni molto dure nel corso di un’intervista fatta a radio RTL 102.5 in cui svela il suo pensiero circa questa crisi economica arrivata dopo la pandemia.

Ecco le sue parole:

“Questa mattina come tutte le mattine mi sono guardato un po’ di telegiornali su varie reti e mi faccio un’idea: che i partiti politici passino il tempo, sotto Natale, con tutte queste difficoltà a litigare e a parlare di rimpasti lo trovo disarmante.”

Infine, l’amato presentatore non può che avere un pensiero per chi purtroppo fatica ad arrivare a fine mese e che il Governo sembra ignorare. Per Gerry tutto questo è inaccettabile:

“Di fronte alla situazione di tanta gente che ha il problema di arrivare a fine mese”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gerry Scotti (@gerryscotti)


Una riflessione, quella del conduttore che ancora una volta rivela il suo lato più sensibile e attento ai bisogni degli altri.