Alex Zanardi, la moglie rompe il silenzio: ‘Non riesce a parlare’

Alex Zanardi è il campione bolognese che più di un anno fa è stato vittima di un terribile incidente in handbike. Come sta oggi lo sportivo? La moglie per la prima volta fornisce informazioni dettagliate sul suo stato di salute.

Alex Zanardi, ormai più di un anno fa, veniva travolto da un TIR mentre era sulla sua handbike in una gara di beneficenza tra Pienza e San Quirico d’Orcia, in Toscana. A parlare oggi è la moglie del campione, Daniela Manni, che informa sulle condizioni di salute del campione di Formula 1.

L’incidente di Alex Zanardi

Un anno fa Alex Zanardi subiva un incidente gravissimo sulla provinciale tra Pienza e San Quirico, nel senese. Il campione di Formula 1 finisce con la sua handbike contro un tir durante una delle tappe della staffetta di Obiettivo Tricolore, viaggio che vedeva i partecipanti, atleti paralimpici in handbike, bici e carrozzina Olimpica.

In questo lungo anno il campione bolognese ha cambiato cinque ospedali e subito più di 10 interventi. Attualmente Zanardi è ricoverato nell’ospedale di Vicenza, dove prosegue la sua riabilitazione. Un percorso sicuramente lungo e incerto accompagnato però dalla speranza di una ripresa.

Zanardi oggi è vigile ma la sua interazione con il mondo esterno è davvero ridotta al minimo. Accanto a lui, sempre la famiglia, in particolare la moglie Daniela e il figlio Niccolò.

Per l’incidente subito, si è arrivati in tribunale. La procura di Siena ha chiesto l’archiviazione per l’autotrasportatore che guidava il tir contro cui si è scontrato Zanardi, unico indagato per l’incidente.

Secondo la procura non ci sarebbe nessun nesso causale tra la condotta del conducente del camion e la determinazione del sinistro stradale. Ma la famiglia Zanardi non ci sta e si è opposta alla richiesta di archiviazione chiedendo la riapertura delle indagini.

Come sta oggi Alex Zanardi

È trascorso ormai un anno da quel tragico incidente in cui il campione paralimpico Alex Zanardi ha rischiato di perdere la vita in una gara di beneficenza.

Zanardi si scontrò contro un tir che viaggiava in direzione opposta alla sua, sulla strada provinciale 146 a Pienza in provincia di Siena.

Paolo Bianchini suo collega e soprattutto anche amico, era presente all’incidente e ricorda perfettamente come andarono le cose.

Queste le sue parole:

“Alex sta combattendo come un leone. ero davanti a lui, ho sentito un rumore e ho visto una cosa che non avrei mai voluto vedere”.

A distanza di un anno la sua famiglia ancora combatte sul fronte legale per l’incidente di Pienza. Unico indagato per lesioni colpose il camionista per il quale la procura dopo una perizia sulla handbike, sull’asfalto e sulla dinamica dell’incidente, ha richiesto l’archiviazione del caso. La famiglia del pilota di Formula 1 si è opposta chiedendo nuovi accertamenti.

Attualmente il pilota è ricoverato in una clinica specializzata dove è seguito h24 da un’equipe medica che ha realizzato un programma di riabilitazione che include stimoli multimodali e farmacologici.

A parlare per la prima volta è la moglie che informa sulle condizioni di salute del marito.

Daniela dice:

“dopo diversi interventi neurochirurgici è in grado di comunicare con i familiari. Alex però non riesce ancora a parlare. dopo molto tempo in coma le corde vocali hanno bisogno di recuperare la loro elasticità. Questo è possibile solo con esercizi e terapia. Ha ancora molta forza nelle braccia e nelle mani e si allena duramente con le attrezzature a sua disposizione”.

LEGGI ANCHE —> Chiara, 16enne uccisa da un coetaneo. L’agghiacciante movente: ‘Spinto da un demone’

LEGGI ANCHE —> Mugello, Nicola vive in una casa senza gas e luce: emergono condizioni da brividi