Lino Banfi senza una lira: ‘Ho fatto la fame’: l’attore esce allo scoperto, il retroscena inedito

Lino Banfi a cuore aperto. L’attore di un ‘Medico in famiglia’ racconta del suo passato e di come, ha sofferto la povertà prima di arrivare al successo. Tutti i dettagli.

Lino Banfi fa una confessione scioccante sul suo passato. L’attore di un ‘Medico in famiglia’ racconta la sua vita prima di diventare un famoso personaggio della televisione e parla di come, prima del successo abbia vissuto un periodo di totale povertà.

Il racconto di Lino Banfi

Lino Banfi è uno degli attori più amati del piccolo e del grande schermo. Comincia la sua carriera televisiva diventando un mito della commedia all’italiana degli anni 70-80.

Intervistato da Visto, Lino Banfi ha ripercorso molte tappe della sua vita, parlando del suo successo cinematografico e televisivo, dell’amore per il pubblico ma anche nella sua vita privata e della povertà assoluta che ha vissuto.

Queste le sue parole che hanno toccato il cuore di telespettatori:

“ho fatto il parcheggiatore abusivo a Milano, dove ero arrivato per cercare fortuna, in via broletto. Non avevo una lira ma solo tanta fame”.

Lino Banfi racconta che prima del grande successo televisivo è stato dunque costretto a lavorare come parcheggiatore abusivo per poter sopravvivere. Non aveva soldi, e le poche lire che riceveva da i clienti gli salvavano la giornata.

L’attore italiano con una lunga carriera alle spalle, ha voluto raccontare poi un episodio particolare della sua vita passata che lo ha molto commosso:

“era il 24 dicembre del 1954 e stavo senza una lira. Ad un certo punto passò un signore, Ciro, che faceva il posteggiatore abusivo. Mi invitò a casa sua, mi disse che Dove mangiano in 9 mangiano anche in 10. Aveva 8 figli. Mangiammo è bevemmo tantissimo. Mi fece dormire a casa sua. La mattina mi diede anche delle lire per prendere il treno.”

prosegue poi Lino Banfi:

“sono tornato qualche anno dopo a Napoli per cercarlo, ringraziarlo e dargli un regalo. Il parcheggiatore era infatti napoletano. A Napoli però non ho trovato nessuno. Nessuno sembrava conoscerlo e averlo mai visto. Un giorno un mio amico cardinale mi chiese come mai continuassi a cercare questo Ciro a Napoli. Mi disse che non l’avrei mai trovato perché quel ciro era un angelo che scelse di salvarmi quella notte”.

La carriera di Lino Banfi

Nell’intervista rilasciata a Visto, Lino Banfi ha raccontato del suo passato sofferente ma anche della sua grande carriera professionale.

I suoi film sono diventati infatti dei veri e propri cult:

“quando facevo i film che mi hanno reso famoso, sapevo che non erano pellicole che portano a quel tipo di riconoscimento. Però ne ho fatti talmente tanti che al cinema avrò pur dato qualcosa.”

Lino Banfi oggi è un attore amatissimo, il pubblico lo apprezza tantissimo soprattutto per il ruolo che ha ricoperto per tanti anni in un ‘Medico in famiglia’ dove interpreta l’amatissimo nonno Libero.

L’amore

L’amore della vita di Lino Banfi ha il nome di Lucia Lagrasta. 58 anni di matrimonio, più 10 da fidanzati, due figli, qualche nipote. Lino e sua moglie sono la testimonianza di quegli amori rari che sanno durare per sempre.

Lino e Lucia si sono sposati nel 1962, purtroppo oggi la moglie soffre del morbo di Alzheimer ma l’attore è sempre al suo fianco:

“un po’ di tempo fa mi ha chiesto: e se un giorno non ti dovessi più riconoscere? Io gli ho risposto stringendo la sua mano: vorrà dire che ci presenteremo di nuovo”.

LEGGI ANCHE —> Benedetta Rossi schiaffi in faccia al cane, la food blogger nella bufera