Raffaella Carrà, funerale vergognoso, il frate: ‘Non avrebbe mai voluto questo’

Questa mattina si sono tenuti i funerali di Raffaella Carrà. La signora della televisione italiana si è spenta a 78 anni lo scorso 5 luglio a causa di un tumore polmonare. Frate Simone, sgancia una bomba clamorosa che lascia tutti senza parole. Ecco tutti i dettagli.

Oggi si sono celebrati i funerali di Raffaella Carrà. La cerimonia è stata travolta da una grande polemica. A rompere il silenzio è frate Simone che fa delle dichiarazioni inaspettate.

L’intervento di frate Simone

Oggi si sono celebrati i funerali di Raffaella Carrà. La signora della televisione italiana è scomparsa a 78 anni dopo una lunga malattia della quale nessuno sapeva nulla.

La cerimonia funebre si è svolta nella basilica di Santa Maria in Aracoeli nella capitale, una chiesa bellissima con 124 scalini, tra il Campidoglio e l’altare della Patria.

Nel giorno dell’ultimo saluto non poteva mancare Sergio Japino, grande amore della sua vita. Sulla cerimonia ha voluto dire la sua frate Simone Castaldi che ha accolto le memorie di Raffaella Carrà. Queste le sue parole:

“sono sicuro che lei avrebbe voluto qualcosa di meno sfarzoso, l’abbiamo visto anche nella sobrietà del corteo funebre verso la camera ardente ma non aveva indicato una chiesa in particolare e d’accordo con Sergio japino questa è sicuramente la scelta migliore”.

La celebrazione del funerale

A celebrare la cerimonia funebre è stato proprio lui, il frate francescano quarantottenne con una storia personale molto particolare, insieme ad altri frati.

La diretta del funerale è andata in onda su Rai 1 con uno speciale del TG1. Nelle scorse ore sono spuntati su diversi siti un vecchio episodio che coinvolse la Carrà, creando uno scandalo al Vaticano per via del Tuca Tuca e dell’ombelico scoperto di Raffaella.

Al tempo il tutto venne ironizzato da Alberto Sordi come se fosse stato un vero mediatore tra la cultura moderna e la Carrà che era considerata all’epoca davvero rivoluzionaria.

Sulla questione si è espresso anche fra Simone:

“l’argomento semplicemente non esiste. Il presunto contrasto con la chiesa e i suoi valori che qualcuno le ha voluto attribuire non c’è.  la polemica vaticana sull’ombelico è superata da tempo grazie anche alla proficua dialettica che si innescò allora”.

Fra Simone ha voluto ricordare Raffaella Carrà parlando di lei con parole dolcissime. Il padre ha affermato che Raffaella Carrà era una donna di grande spiritualità e lei stessa in più interviste aveva affermato di essere abituata a pregare come le aveva insegnato la nonna.

Per i propri car e per le persone a cui voleva bene, la mitica Raffa rivolgeva sempre una preghiera speciale. Come molte altre persone, anche lei ha seguito un percorso di fede proprio.

In una delle ultime interviste, Raffaella Carrà aveva ribadito la sua devozione per Padre Pio. Racconta frate Simone che vuole esprimere ancora un pensiero personale:

“si è detto e scritto tanto sul fatto che non sia diventata mamma, ma tutte queste persone che sono Accorse a salutarla vanno considerate in qualche modo come figli suoi”.

Presente al funerale anche la sindaca di Roma Virginia Raggi. Tra i primi posti una sessantina di persone, quelle più vicine alla famiglia e tra queste anche Alessandro Greco considerato dalla Carrà come un vero e proprio figlio adottivo. Insieme a lui, altri personaggi del mondo della televisione oltre agli adorati nipoti Federica e Matteo.

LEGGI ANCHE —> Raffaella Carrà ultime ore di vita: il medico rivela agghiaccianti dettagli sulla malattia

LEGGI ANCHE —> Raffaella Carrà, il dettaglio CLAMOROSO sulla bara: l’oggetto messo da una Vip fa il giro del web