Paolo Bonolis e Sonia, la verità sulla malattia della figlia: ‘Ci sono state complicazioni’

Sonia Bruganelli a cuore aperto. La moglie di Paolo Bonolis, racconta la crisi con il marito e la difficoltà ad accettare la malattia della figlia. Tutti i dettagli.

Sonia Bruganelli è la bellissima moglie del conduttore più amato dal pubblico, Paolo Bonolis. L’autrice e produttrice televisiva, racconta la crisi vissuta con il marito e la difficoltà ad accettare il problema di salute della loro primogenita.

La confessione di Sonia Bruganelli

Intervistata da Belve, il programma di Rai2 condotto da Francesca Fagnani, Sonia Bruganelli si è messa a nudo come donna e come madre.

La moglie di Paolo Bonolis ha deciso di raccontare come ha affrontato il problema di salute nella sua primogenita Silvia. La bambina, nata quando lei aveva 27 anni, è affetta da una grave patologia con cui ancora oggi fa i conti.

Silvia è nata con un grave problema cardiaco, motivo per cui venne immediatamente sottoposta a un intervento chirurgico che però ha comportato danni motori importanti.

Queste le parole di Sonia Bruganelli:

“mi sono svegliata una mattina in un ospedale e mi avevano portato via mia figlia appena nata perché doveva essere operata. Dopo l’operazione ha avuto un’ ipossia cerebrale che le ha comportato dei danni motori. Aveva solo un danno cardiaco che era stato sistemato con quella operazione. Purtroppo l’intervento era talmente complicato che ha avuto un infarto e danni neurologici, per fortuna non cognitivi”.

Come sta oggi Silvia

Oggi Silvia è una giovane donna di 18 anni. Sta recuperando ma non è del tutto autonoma fa sapere Sonia Bruganelli che ammette di soffrire molto nel vedere la figlia non totalmente indipendente.

sonia bruganelli

La produttrice, autrice televisiva e compagna di Paolo Bonolis ha ricordato quei mesi terribili:

“quando è nata nostra figlia c’è stata una crisi vera, familiare. Ho dovuto affrontare io una crisi esistenziale importantissima. è stato un momento di rottura che ha portato un allontanamento anche da paolo. è stata una delusione fortissima. Poi per una persona abituata a cercare di avere sempre il meglio, un figlio con una malattia anche egoisticamente è stato devastante”.

Prosegue poi la donna:

“ho dovuto abdicare al ruolo di madre con mia figlia Silvia e Paolo si è trovato per più di un anno a fare da mamma e da papà a nostra figlia che aveva enormi difficoltà. Quando superi questo capisci che c’è un legame che va oltre qualsiasi difficoltà”.

La crisi con Paolo Bonolis

Sonia Bruganelli ricorda un periodo di crisi con Paolo a seguito della nascita della loro figlia Silvia. La donna racconta di aver vissuto un periodo nero che si è portata dietro per tanto tempo:

“ho sofferto di attacchi di panico per aver rifiutato una maternità e non averci mai fatto pace. Ho smesso di avere attacchi di panico quando è successa una cosa con il mio secondo figlio in un periodo terribile per me. ho passato 20 giorni difficilissimi, non mi alzavo più dal letto, avevo mio padre che mi accudiva. Pensavo di non farcela, non volevo vedere i  miei figli, non volevo vedere nessuno, mio padre si occupava di me e mia madre dei miei figli. In quel periodo, Paolo si è sobbarcato tutti i problemi della nostra famiglia. È lì che ho capito che è l’uomo della mia vita”.

Oggi Paolo e Sonia hanno ritrovato la felicità di un tempo. I due sono più innamorati che mai.

LEGGI ANCHE—> Paolo Bonolis umiliato da Baudo: ‘Non si VERGOGNA di quei programmi? La replica