Italia-Inghilterra “Indagini in corso, fatti molto gravi”: la decisione della Uefa

Domenica 12 luglio 2021 l’Italia ha alzato la Coppa dei campioni vincendo gli Euro 2020. L’Inghilterra non ha accettato la sconfitta e ha accusato gli Azzurri di aver giocato una partita ‘sporca’ con tanto di arbitro di parte. Aperta un’inchiesta dalla UEFA. Ecco tutti i dettagli.

La partita Italia- Inghilterra sta suscitando negli ultimi giorni tanto clamore. Arriva una batosta dalla Uefa che apre addirittura un’indagine. Ecco che cosa è successo.

La partita della discordia

La finale di Euro 2020 che si è dibattuta tra Italia e Inghilterra ha creato scalpore e polemiche per ciò che è successo prima, dopo e durante la partita.

La squadra degli Azzurri guidata da Roberto Mancini ha vinto ai calci di rigore ‘scippando’ la corona della vittoria agli inglesi. Nel corso della partita c’è stata un’invasione di campo e sono stati registrati comportamenti poco sportivi da parte dei tifosi britannici che soprattutto dopo la vittoria dell’Italia hanno cominciato a tenere atteggiamenti barbarici.

uefa

Gli inglesi hanno accusato gli italiani di aver giocato una partita sporca e di aver gareggiato con un arbitro di parte. In poche parole, sostenuti anche dai tifosi della loro squadra, i giocatori della regina hanno chiesto che la partita sia rigiocata con un arbitro super partes

Il comunicato UEFA

Dopo lo scandalo dell’Inghilterra che non si è comportata per nulla in modo sportivo, l’ Uefa ha annunciato di aver aperto un’indagine nei confronti della squadra della Regina.

Queste sono le ragioni:

“invasione del campo di gioco da parte dei suoi tifosi, lancio di oggetti da parte dei suoi sostenitori, disturbo causato dai suoi sostenitori durante l’inno nazionale e accensione di fuochi d artificio da parte dei suoi sostenitori”.

L’Uefa conclude poi dicendo che il caso sarà addirittura trattato dall’organo di controllo, etiche e disciplina UEFA a tempo debito. Sara nominato un ispettore etico e disciplinare per condurre un’indagine sugli eventi che hanno coinvolto i tifosi e che si sono verificati all’interno, intorno e fuori allo stadio.

L’antisportività degli inglesi

I cugini inglesi non hanno accettato la vittoria degli Azzurri e lontano dagli spalti hanno creato polemica e confusione. Il loro comportamento antisportivo ha costretto l’Uefa ad intervenire e ad aprire una vera e propria indagine.

Per la federazione inglese, si tratta della seconda indagine aperta nel giro di pochi giorni. Già lo scorso sabato era stata sanzionata con €30.000 di multa per un comportamento antisportivo dei suoi tifosi durante la partita della semifinale giocata contro la Danimarca.

Più nello specifico, L’Inghilterra è stata punita per un laser puntato contro il portiere del Leicester Kasper Schmeichel.

Gli oltraggi degli inglesi

Sono in totale due le inchieste aperte dalla UEFA per punire il comportamento della federazione inglese per quanto accaduto a Wembley prima e dopo la finale degli Europei 2021 contro gli Azzurri.

In particolare, si contestano alla football Association non soltanto i tafferugli e disordini alla vigilia della partita ma anche il vilipendio della bandiera italiana bruciata fuori da Wimbley e i fischi all’inno nazionale italiano oltre le invasioni di campo e lancio di oggetti.

Ma non è finita qui. Un gruppo di tifosi inglesi ha sfondato anche nei pressi dello stadio i cordoni di sicurezza per accedere agli spalti senza biglietto. Si crede insomma che l’Inghilterra sarà sottoposta ad un’ingente sanzione pecuniaria.

La petizione degli inglesi

Il comportamento dei tifosi inglesi lascia davvero senza parole. Persino il tabloid britannico ‘The sun’ ha definito gli stessi connazionali ‘tifosi disperati’ che non si arrendono all’idea di aver perso gli europei.

Addirittura, i tifosi inglesi hanno lanciato una petizione per chiedere che venga di nuovo giocata la finale di Wembley contro l’Italia.

Una delle tante petizioni ha raggiunto già più di 20 mila firme. Gli inglesi contestano il fatto che l’arbitro fosse di parte e che la partita è stata truccata. Chiedono pertanto di annullare la vittoria degli azzurri e di  rigiocare in campo con un arbitro non di parte.

No al razzismo

Se da un lato c’è questa petizione assolutamente ridicola che chiede che la finale sia rigiocata, dall’altra ce n’è una su un tema molto più serio che deve essere presa in considerazione.

Su change.org è partita una gara per manifestare solidarietà a Marcus Rashford e Bukayo Saka, i due  ragazzi di colore che hanno sbagliato i calci di rigore e che sono stati oggetti di attacchi razzisti sui social network.

Sui comportamenti vergognosi dei tifosi inglesi si sono espressi anche i rappresentanti della nazione, il premier Boris Johnson, il principe William e l’arcivescovo di Canterbury oltre che lo stesso CT della nazionale Southgate che hanno condannato gli atteggiamenti poco sportivi, razzisti e vergognosi dei loro connazionali.

LEGGI ANCHE —> Euro 2020, quanto hanno guadagnato gli italiani con la vittoria? Ecco tutti i cachet degli Europei

LEGGI ANCHE —> Euro 2020, partita truccata: gli inglesi chiedono di rigiocare la Finale, l’appello