Chi era Libero De Rienzo? Età, moglie, figli, Iene: tutto sull’attore morto a 44 anni

Libero De Rienzo, famosissimo attore noto per aver interpretato al cinema Giancarlo Siani nel il film ‘Fortapàsc’ di Marco Risi è morto a 44 anni stroncato da un malore. Il corpo dell’attore è stato ritrovato senza vita nella serata di ieri nella sua casa di Roma. Ma chi era Libero De Rienzo? Biografia, vita privata e carriera dell’attore scomparso prematuramente.

Libero De Rienzo ci ha lasciati a 44 anni a causa di un infarto. Vediamo tutte le informazioni, dalla biografia alla vita privata del noto attore scomparso prematuramente.

Chi era Libero De Rienzo

Libero De Rienzo era uno degli attori più amati della televisione italiana. Ha recitato in film di grande successo vincendo anche numerosi premi e ha lavorato con registi del calibro di Guadagnino.

Tra i suoi film più noti, Santa Maradona, Fortapàsc e Smetto quando voglio. Napoletano, cresciuto a Chiaia, ha raggiunto la fama grazie alla sua grandissima professionalità.

Non tutti sanno che l’attore Libero De Rienzo è figlio d’arte. Suo padre, Fiore De Rienzo, è stato aiuto regista di Citto Maselli e ha lavorato con grandi registi e produttori italiani.

Libero nasce il 24 febbraio 1978 a Chiaia, lo stesso quartiere in cui è cresciuto. Appassionato di recitazione fin da bambino, muove già da piccoli i primi passi nel mondo del teatro.

Nel 1998 debutta nel film TV ‘Più leggero non basta’ e al cinema invece esordisce nello stesso anno con ‘La via degli angeli’ di Pupi Avati.

A questo film seguono ‘Asini’, ‘Mia sorella’ e ‘Benzina’. Nell 2001 arriva il successo meritatissimo. De Rienzo prende infatti parte alla pellicola di Marco Ponti nelle vesti di Bartolomeo Vanzetti, detto Barton.

Le sue battute gli procurano una nomination ai Nastri d’Argento e soprattutto il David di Donatello come migliore attore non protagonista. La sua carriera comincia a decollare.

Filmografia

Libero De Rienzo ha preso parte a diversi film e fiction televisive. Ha partecipato a ‘Il sequestro Soffiantini’, ‘La mia casa in Umbria’, ‘Nassiriya: per non dimenticare’.

La sua grande passione, però, il cinema, non la mette da parte. Per il grande schermo recita infatti nei film ‘Mundo civilizado’ e ‘Milano-Palermo-il ritorno’.

Nel 2005 è dietro la cinepresa alla regia con ‘Sangue-la morte non esiste’. Ottiene grande successo anche con la pellicola  ‘Fortapàsc’ nel 2009 per la regia di Marco Risi in cui interpreta Giancarlo Siani, il giornalista del Mattino ucciso dalla camorra.

Per questo film ottiene una nomination per il David di Donatello e per i Nastri d’ Argento. Nel 2013 è tra i protagonisti della prima regia di Valeria Golino, ‘Miele’.

Nel suo film, De Rienzo ha interpretato Rocco, un personaggio anticonformista e fuori dagli schemi. Ha recitato nel film ‘Smetto quando voglio’ che lo ha portato ad ottenere un’ altra nomination per il David di Donatello. Ha recitato anche in ‘Una vita spericolata’ di Marco Ponti e in diverse serie TV dedicati a Pier Paolo Pasolini e all’ operazione mafia capitale.

La vita privata

Libero De Rienzo, lontano dalle telecamere era molto riservato. L’attore ha sempre tenuto la sua vita privata e personale lontano dai riflettori.

L’attore napoletano era sposato con una costumista, Marcella Mosca, con la quale ha avuto due figli di 6 e 2 anni. In una recente intervista, realizzata poco prima della sua morte, l’attore aveva confessato che proprio grazie all’amore aveva riscoperto la bellezza di un’isola tutta Campana, Procida.

Proprio in questo luogo meraviglioso ha deciso di far crescere i suoi figli. La coppia è sempre stata molto riservata e lontana dai riflettori.

Social

Libero De Rienzo insieme alla moglie Marcella Mosca rappresentavano una delle coppie più riservate dello showbiz italiano.

Nonostante avesse un profilo Instagram aperto e seguitissimo, Libero De Rienzo non aveva una totale continuità nella pubblicazione di contenuti social.

Ci sono però diversi post sul suo profilo personale in cui condivide scatti professionali ma anche familiari. Spesso lo si vede infatti in compagnia della moglie o dei suoi figli in alcuni momenti dedicati alla famiglia.

L’ultima foto della coppia risale a luglio 2020. C’è uno scatto di uno dei suoi figli, il piccolo Arturo, chiamato così in onore del romanzo ‘L’isola di Arturo’ di Elsa Morante ambientato a Procida, proprio a voler evidenziare il grande amore che l’attore aveva per questa meravigliosa isola. Il profilo della moglie invece ancora tutt’oggi è privato.

Le iene

Qualche anno fa, Libero De Rienzo ha collaborato con le Iene per realizzare un servizio che fece al tempo molto discutere. Un truffatore si era infatti impossessato dell’identità dell’attore spacciandosi per lui e realizzando truffe. Grazie alla Iena Calabresi, il malintenzionato è stato beccato, denunciato e arrestato.

La morte

Arriva come un fulmine a ciel sereno la morte di Libero De Rienzo. L’attore napoletano aveva 44 anni. E’ stato stroncato da un malore.

Il suo corpo ritrovato senza vita ieri alle ore 20 nella sua casa di Roma da un amico che non aveva più sue notizie da qualche giorno.

Le indagini per il momento, coordinate dalla Repubblica di Roma, sono in corso. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione Madonna del riposo e i medici del 118.

Sul corpo dell’attore non ci sarebbero segni di violenza. Lascia la moglie Marcella, costumiste e due bimbi di 6 e 2 anni. Ancora non si sa la data del funerale ma la salma sarà portata in Irpinia accanto alla madre.

LEGGI ANCHE —> Cinema in lutto, l’attore Libero De Rienzo trovato morto in casa a 44 anni: disposta l’autopsia

LEGGI ANCHE —> Raffaella Carrà, spuntano le Foto che non voleva pubblicare: ecco cosa nascondeva