Lino Banfi, la lotta contro l’Alzheimer è dura: “Si cerca di rallentare la malattia”

Lino Banfi, conosciuto soprattutto per il ruolo dell’amatissimo nonno Libero di un Medico in famiglia, fa una confessione dolorosa e parla della malattia che ha cambiato per sempre la sua vita. Ecco tutti i dettagli.

Lino Banfi a cuore aperto. Il nonno Libero di un Medico in famiglia si confessa e parla di un male doloroso che ha cambiato per sempre la sua vita e quella della sua famiglia. Le sue dichiarazioni fanno davvero commuovere. Ecco che cosa ha affermato l’ attore pugliese.

Lino Banfi, dalla strada al grande successo

Pasquale Zagaria, in arte Lino Banfi, è sicuramente uno degli attori comici più amati dai telespettatori italiani. Lui stesso, come ha confessato in più interviste, non poteva immaginare che quando negli anni cinquanta si allontanò dal piccolo paesello in provincia di Andria in cui era cresciuto, avrebbe riscosso tutto questo grande successo che oggi lo ha reso un attore amatissimo a livello nazionale.

Il padre non era molto d’accordo con le sue scelte artistiche, avrebbe preferito infatti che il figlio intraprendesse la carriera ecclesiastica.

Lino viene così mandato anche in un seminario ad Andria ma dopo due anni abbandona per seguire la sua più grande passione, il teatro.

Comincia per lui un periodo più florido: viene infatti scritturato da Arturo Vetrani e in teatro nasce il suo primo pseudonimo Lino Zaga con cui si esibirà per alcune imitazioni.

Il nome Lino Banfi, questa è una curiosità, gli viene suggerito dal grande Totò. Dopo un’iniziale successo, si trasferisce a Roma dove si esibisce in un noto locale di cabaret ‘Puff’ in cui lavora insieme a Enrico Montesano e Lando Fiorini.

Presto però il cinema e la televisione attirano ancora di più la sua attenzione rispetto al teatro e grazie all’aiuto di Franco Franchi e Ciccio Ingrassia comincia a buttare sul piccolo schermo.

E’ interprete di più di cento film del genere commedia sexy all’italiana. Nel 1975 recita in ‘Senza rete’ con Alberto Lupo. Dopo un periodo a canale 5 torna in RAI e nel 1987 arriva per lui la conduzione di ‘Domenica in’, ‘Aspettando Sanremo’ e ‘Un inviato molto speciale’.

Diventerà poi protagonista della fiction di Rai Uno, ‘Nuda proprietà’ e un ‘Medico in famiglia’ che gli conferirà un successo nazionale.

Recita poi in ‘Piovuto dal cielo’ e ‘Angelo custode’ dove dimostra di avere una grande passione anche nell’interpretazione di ruoli drammatici.

Nel ’91 pubblica un’autobiografia dal titolo ‘Alla grande’. Nel 2001 viene nominato ambasciatore dell’Unicef e si impegna in varie campagne di beneficenza per la raccolta di Fondi a scopo umanitario.

L’amore di una vita

Lino Banfi è sicuramente uno dei pochi volti del mondo dello spettacolo ad aver mantenuto in piedi una relazione che dura da tantissimi anni.

E’ sposato con Lucia Lagrasta dal primo marzo del 1960. I due convolano a nozze dopo 10 anni di fidanzamento. La coppia ha avuto due figli, Walter e Rosanna.

Quest’ultima ha scelto la stessa strada del papà diventando attrice cinematografica e teatrale. Purtroppo qualche anno fa, la figlia di Lino Banfi è stata colpita da un brutto tumore al seno a causa del quale è stata molto male e ha dovuto fare la chemioterapia.

La situazione però sembra essere oggi sotto controllo. Walter invece è attivo nel mondo dello spettacolo come produttore. Lino è inoltre nonno di due nipoti, entrambi figli di Rosanna.

Un amore lungo una vita

Quello tra Lino e Lucia è un amore speciale iniziato quando entrambi erano adolescenti. Oggi Lino e Lucia sono ancora tra le coppie più belle dello showbiz italiano.

L’attore ha raccontato che nei primi tempi di fidanzamento, quando il successo era appena iniziato per lui e cominciava a girare l’Italia con varie compagnie teatrali, lui e Lucia comunicavano tramite lettere.

Dopo il matrimonio celebrato all’alba e nel giorno di primavera, Lucia e Lino hanno costruito la loro meravigliosa famiglia e nonostante una brutta malattia che purtroppo ha oscurato le loro vite, l’attore si professa ancora più innamorato che mai della moglie.

 

Intervistato recentemente da Mara Venier a ‘Domenica in’, l’attore ha parlato del suo amore spropositato per la donna che ha sposato affermando che pur avendo lavorato con donne bellissime a livello internazionale, nei suoi pensieri c’è stata sempre e solo Lucia.

L’Alzheimer, la terribile malattia che ha distrutto la vita di Lino

Lino e Lucia sono una delle coppie più belle dello showbiz italiano. Nonostante l’attore abbia avuto a che fare con con tantissime donne, Lucia per lui è venuta sempre prima di tutto e tutti.

Purtroppo, dopo tanti anni di amore meraviglioso, un’ombra terribile ha oscurato le loro luminose vite. Tempo fa durante la presentazione dell’autobiografia a Polignano a mare, l’attore barese ha parlato proprio del grande amore per la moglie, facendo una confessione inaspettata:

“è difficile far sorridere quando sai che c’è una persona cara che non sta bene. sono in Puglia e ve lo dovevo dire. Mia moglie sta molto male. Sono qui in via del tutto eccezionale”.

Da una nota stampa e poi da una dichiarazione rilasciata dallo stesso attore, si apprende che purtroppo la signora Lucia soffre di una forma grave di Alzheimer.

Lino ha affermato che con il passare del tempo purtroppo la malattia sta peggiorando e che la donna arriva addirittura a non riconoscere più nemmeno il marito e i figli.

In una intervista molto commovente, Lino Banfi ha affermato che l’Alzheimer è una malattia davvero terribile perché ti cancella i ricordi di una vita intera.

In uno dei momenti più critici della malattia, l’attore ricorda di essersi commosso quando la moglie gli ha rivolto una domanda particolare in un momento di rara lucidità:

“ogni tanto, mia moglie mi dice: se io non ti riconosco più un giorno? Come si fa? e io rispondo: beh, ci ripresentiamo un’altra volta”.

Purtroppo Lucia è destinata solo a peggiorare, non ci sono cure attualmente per l’Alzheimer, si cerca soltanto di rallentare la malattia ma purtroppo senza grandi esiti.

LEGGI ANCHE —> Lino Banfi, il drammatico passato dell’ attore: ‘Avevamo un trattamento fetente’

LEGGI ANCHE —> Barbara D’Urso nozze in municipio: la conduttrice festeggia il lieto evento