Lorella Cuccarini, parla delle adozioni da parte delle coppie gay

In merito ai figli dati in adozione alle coppie gay, Lorella Cuccarini ha espresso varie volte la sua opinione. Tutt’oggi la ballerina, cantante e oggi presentatrice, non fa passi indietro.

Lorella Cuccarini, classe 1965 inizia a frequentare i corsi di danza a nove anni nella scuola di Enzo Paolo Turchi ( marito di Carmen Russo).
In seguito fa parte di corpi di ballo come ballerina di fila in programmi come “Te lo do io il Brasile” con Beppe Grillo, “Tastomatto” con Pippo Franco. Ma consegue ​anche la maturità in lingue straniere.

Lorella Cuccarini

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lorella Cuccarini (@lcuccarini)

Lorella Cuccarini oggi fa la presentatrice, anche radiofonica e non è sconosciuta la sua opinione in riguardo le adozione di bambini, da parte delle coppie gay.

La Cuccarini non ha mai nascosto la sua opinione, anche sul suo blog dove esprime chiaramente ciò che pensa. La donna ha ribadito di essere favorevole alle unioni civili, ma che i figli non sono un diritto e non si comprano.

A proposito di quanti non sono d’accordo con lei, ha sottolineato che
quantomeno che si rispettino le opinioni altrui. La conduttrice in rete ha esordito affermando:

“Cari amici io non ho mai nascosto la mia opinione su questo tema: per me un bambino non è l’oggetto di nessun ‘diritto della riproduzione’ dei genitori ma è piuttosto una piccola persona che ha bisogno che vengano riconosciuti e tutelati proprio i suoi diritti! E tra i possibili soggetti da tutelare io non ho dubbi: prima di tutto il bambino”.

L’ex ballerina è piuttosto convinta delle sue idee, nonostante i tanti attacchi, anche “violenti”, che ha ricevuto.

Leggi anche -> Chi è Bonucci? Età, malattia del figlio, stipendio, moglie Martina e l’astinenza dal sesso

Leggi anche -> Romina Power trova delle lettere private di Ylenia: l’appello sui social 

Accuse omofobe

Nonostante Lorella comprenda che le sue sono affermazioni sulle quali in molti della comunità gay non saranno d’accordo, su un punto non ammette accuse:

“non si può dire che la mia sia una posizione omofoba o discriminatoria per chiunque”.

Per questo motivo la presentatrice si dice sbalordita per la violenza e la cattiveria che lasciavano trasparire molti commenti.