Belluno, la strana morte nel sonno di un 18enne Davide Bistot

Davide Bristot viveva a Sedico in provincia di Belluno, è morto nel sonno a soli 18 anni.  La sera prima si era recato al pronto soccorso per uno strano mal di testa.

Il giovane aveva accusato un po’ si stanchezza,  un insolito forte mal di testa associato ad episodi di vomito.

Davide Bristot muore nel sonno

Il giovane 18 enne, a causa del suo malessere, si era recato al pronto soccorso dove lo avevano sottoposto ad alcun analisi di routine, per verificare le origini del suo stato.

Alla fine i medici avevano ritenuto opportuno rimandarlo a casa.

La mattina del 14 luglio l’amare scoperta da parte di Barbara, la mamma del ragazzo: Davide se n’era andato durante la notte, il ragazzo era morto nel sonno.

Il giovane viveva con i genitori a Sedico in provincia di Belluno, ed era solo un mese che aveva finito la quarta superiore all’Itis Segato di Belluno.

La donna non vedendolo alzarsi per fare colazione al mattino si era recata nella sua camera per capire cosa fosse accaduto.

Leggi anche -> Gino Paoli, gravi problemi di salute: costretto ad annullare i concerti

Amanti della pallavolo

I Bistrot sono piuttosto conosciuti nel Bellunese per il forte legame che la famiglia ha con il mondo della pallavolo.

Il fratello del ragazzo, Alessandro, per quanto minorenne milita già nel giro della nazionale Under 17 di pallavolo. La squadra  in questi giorni è impegnata in Albania per gli Europei giovanili.

Inoltre il padre di Davide, Paolo chiamato affettuosamente “Paolino” Bristot, è un ex palleggiatore e nazionale di volley.

Anche il giovane deceduto era un atleta, in quanto aveva giocato con la Spes volley. L’impegno nello sport aveva subito una momentanea battuta d’arresto a causa dell’emergenza dovuta al Covid-19.

Secondo quanto riportato anche dal Messaggero, la sera prima del decesso il diciottenne che era andato in ospedale a Belluno per un forte dolore alla testa, dopo gli esami clinici aveva ricevuto la somministrazione di una flebo. 

Il padre del ragazzo che aveva già subito di recente un lutto in famiglia ha detto:
“Non voglio incolpare nessuno, solo piangere il mio Davide e ricordare che era proprio un bravo ‘bocia”

Le cause della morte del giovane sono ancora da chiarire, ma le  autorità hanno aperto un’inchiesta per omicidio colposo e lunedì verrà eseguita l’autopsia sul corpo del ragazzo.

Il giovane un mese fa aveva fatto il vaccino, come tutta la famiglia che è in possesso della carta verde, è stato escluso un possibile collegamento, così come la possibilità che il giovane abbia preso un colpo alla testa.

Intanto alla famiglia sono arrivate le parole di cordoglio della Federazione Italiana Pallavolo da parte del presidente della Federazione Italiana Pallavolo, Giuseppe Manfredi.

Leggi anche -> Loretta Goggi sulla sedia a rotelle “Crollo verticale”: il retroscena sul set