ALLERTA – Creme solari Johnson & Johnson: trovata sostanza chimica cancerogena

La società farmaceutica americana Johnson & Johnson ha richiamato negli Usa tutti i lotti di 5 creme solari spray.

Il ritiro ha interessato i marchi Neutrogena e Aveeno, il provvedimento si è reso necessario dopo che sono stati scoperti, all’interno di alcuni campioni, tracce di benzene, una sostanza chimica cancerogena.

Sostanza tossica nelle creme solari

Conosciuto per la sua tossicità, il benzene è stato classificato dall’agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (International Agency for Research on Cancer, IARC) tra le sostanze con una sicura capacità di generare il cancro (cancerogenicità) nell’uomo.

Stando a quanto accertato dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), l’esposizione a livelli elevati di benzene,  riscontrate all’interno di questi spray solari, può causare leucemia o altri tumori.

Il richiamo ha interessato nello specifico:

  • AVEENO® Protect + Refresh aerosol sunscreen,
  • NEUTROGENA® Beach Defense® aerosol sunscreen,
  • NEUTROGENA® Cool Dry Sport aerosol sunscreen,
  • NEUTROGENA® Invisible Daily™ defense aerosol sunscreen,
  • NEUTROGENA® Ultra Sheer® aerosol sunscreen.

Leggi anche -> Cane randagio chiede aiuto ad un uomo per salvare il suo cucciolo

Leggi anche -> Alessandro Preziosi, l’impensabile smacco incassato dall’attore

Composizione  filtri solari

La crema solare in pratica riflette e disperde i raggi solari, in quanto  contiene alcune sostanze opache  quali: biossido di titanio, ossido di zinco.

Si tratta di sostanze che  hanno una funzione  “specchio”. Le creme e i filtri solari respingono, senza distinzione, tutte le radiazioni.

Dunque il benzene non è un ingrediente che si trova normalmente nella composizione dei filtri solari interessati , tuttavia nelle confezioni sopra citate sono risultati contaminati, per quanto a livelli molto bassi.

Johnson & Johnson sta conducendo un’indagine per scoprire in quale modo la sostanza chimica potrebbe essere entrata in alcuni dei suoi prodotti.

L’azienda ha fatto sapere in una nota:

“L’esposizione quotidiana al benzene in questi prodotti per la protezione solare spray ai livelli rilevati nei nostri test non dovrebbe causare conseguenze negative per la salute. Per un’abbondanza di cautela, stiamo richiamando tutti i lotti di questi prodotti specifici per la protezione solare spray”.

La Johnson & Johnson ancora oggi sta affrontando migliaia di cause legali scaturite dal suo talco per bambini, accusato di provocare cancro o mesotelioma.

Sembra che sia in arrivo un altro duro colpo da affrontare per la società.