Raffaella Carrà, l’ultima telefonata all’amico prima di morire: il commovente gesto

Raffaella Carrà, a quasi un mese dalla morte spunta una confessione inedita da parte di un amico. Tutti i dettagli.

Il 5 agosto si terrà il trigesimo per la morte di Raffaella Carrà, morta il 5 luglio 2021 a causa di un tumore polmonare. A quasi un mese dalla sua morte, spunta un dettaglio inedito raccontato da un suo amico. Vediamo di chi si tratta e cosa ha detto.

La morte di Raffaella Carrà

Il 5 luglio 2021 si è spenta Raffaella Carrà. La regina della televisione italiana è morta a causa di un tumore polmonare. Era malata già da tempo ma nessuno, salvo pochi amici intimi e la famiglia, sapevano del suo precario stato di salute.

Secondo Sergio Japino, suo compagno di vita e nella professione, il non voler comunicare al pubblico la sua malattia è stato l’ultimo grande gesto d’amore per i suoi telespettatori.

Raffaella voleva infatti che tutti quanti la ricordassero, anche dopo la sua morte, come la persona energica e piena di vita che si era loro presentata all’inizio della sua sfavillante carriera.

A dare il triste annuncio della sua morte, appunto, il compagno di una vita, Sergio Japino. Dopo due giorni di camera ardente in cui tantissimi vip sono arrivati per dare l’ultimo saluto alla regina della televisione italiana, il 9 luglio 2021 si sono svolti i funerali.

La cerimonia religiosa è stata trasmessa in diretta televisiva dal Tg1 e seguita da milioni di telespettatori. Secondo le ultime disposizioni, Raffaella Carrà voleva una bara semplice, di solo legno e senza troppe decorazioni o fiori.

Il suo desiderio è stato esaudito. Le sue ceneri sono state portate nel cimitero di Porto Santo Stefano, dove si trova la sua lussuosa villa nella quale trascorreva le sue vacanze estive.

L’ultimo gesto prima di morire

Pochi mesi prima che la malattia la strappasse prematuramente alla vita, Raffaella Carrà ha compiuto un ultimo grande gesto meraviglioso.

La regina del varietà italiano ha donato la sua palestra di Porto Santo Stefano a una confraternita, quella della Misericordia, affinché persone giovani e meno giovani potessero usufruire di uno spazio a loro completamente dedicato.

Questo meraviglioso gesto di beneficenza, Raffaella ha voluto che non fosse divulgato. Roberto Cerulli, il governatore della confraternita, ha mantenuto fede al patto fatto con la Carrà ma ha deciso dopo la sua morte di rendere noto questo gesto meraviglioso per far rendere a tutti conto di che persona meravigliosa Raffaella fosse.

Eppure, già in quell’occasione, ricorda però il governatore della confraternita, la Carrà non era perfettamente in forma: il suo volto era coperto da mascherina e occhiali neri.

Cerulli ricorda che non voleva essere fotografata e che dopo la firma dinanzi al notaio, ha preferito ritirarsi nella sua meravigliosa Villa all’Argentario.

Le ultime apparizioni pubbliche di Raffaella Carrà

L’ultimo programma televisivo di Raffaella Carrà risale al 2019 e porta il titolo di ‘A raccontare comincia tu’. Il format prevede una serie di interviste realizzate a personaggi importanti della televisione come Maria De Filippi, Loretta Goggi e Rosario Fiorello.

Come ospite appare invece per l’ultima volta nella trasmissione di Fabio Fazio a Che tempo che fa in cui parla della sua vita privata e professionale, commuovendosi anche al ricordo della sua amata mamma.

Da quel momento di lei, televisivamente parlando, si perdono le tracce. In alcuni scatti e paparazzate realizzate dal settimanale Nuovo tv si vede Raffaella Carrà pochi mesi morire.

La regina del varietà italiano appare particolarmente magra e con la parrucca, quasi a voler mascherare la perdita di capelli che questa malattia molto probabilmente le stava già procurando. La sua morte arriva come un fulmine a ciel sereno. Nessuno se l’aspettava.

L’ultima telefonata a un caro amico

La morte di Raffaella Carrà ha lasciato tutti sgomenti. Tantissimi sono stati gli artisti, i VIP e i personaggi del mondo dello spettacolo che hanno riservato un pensiero alla mitica Raffa.

Tra questi c’è Enzo Paolo Turchi, che era non solo un collega ma anche un amico di famiglia. Il marito di Carmen Russo ricorda di aver parlato con la regina della televisione italiana un mese prima che lei morisse.

RAFFAELLA E ENZO PALO TURCHI

Turchi afferma però che la Carrà non gli aveva detto nulla riguardo il suo stato di salute. Queste le parole del ballerino:

“Lei era ed è – perché non riesco neppure a pensare che non c’è più – una vera star mondiale. Tutti la amano per il suo carisma, la sua personalità, a prescindere dalla sua bravura. La amano i bambini, gli adulti, i giovani. Abbraccia tutte le generazioni. Quando scendeva dal palco, poi, era una persona normalissima”.

Enzo Paolo Turchi racconta che quando ha scoperto della morte della Carrà ha pianto per giorni. Per lui era come una sorella. Intervistato da FQ magazine, Enzo Paolo Turchi racconta come è venuto a conoscenza della morte delle regina della televisione italiana:

“ero in macchina, stavo guidando, quando mi ha chiamato una persona a me cara per comunicarmi la notizia. È stato davvero un colpo incredibile, mi sono dovuto fermare: mi sembrava impossibile”.

Enzo Paolo Turchi si dice meravigliato dal fatto che la Carrà non gli avesse raccontato nulla circa la sua malattia. I due avevano un rapporto meraviglioso e si volevano bene come fratelli.

Turchi dice che con la Carrà, è morta anche una pagina meravigliosa della storia della televisione italiana.

LEGGI ANCHE —> Raffaella Carrà, dopo la morte spunta l’erede che nessuno sapeva di avere

LEGGI ANCHE —> Antonella Clerici, le brutte voci su Raffaella Carrà: spunta la verità sui loro rapporti