Bus precipitato a Capri, morto anche il figlio di Emanuele Melillo: la tragedia poche ore fa

Un incidente che ci ricorderemo a lungo quello di Emanuele Melillo, l’autista del bus precipitato a Capri: un altra brutta notizia per la famiglia.

 

Un lavoratore serio e una persona dalla grande umanità, Emanuele Melillo verrà sempre ricordato dai colleghi, dagli amici e dalla famiglia come un uomo speciale. Purtroppo la tragedia che ha reso il suo nome tristemente noto in tutta Italia, sembra non aver ancora avuto una fina.

LEGGI ANCHE –> Capri, l’autopsia su Emanuele Melillo rivela un’altra verità: ‘Nessun malore’

LEGGI ANCHE –>Capri, l’autista non ha avuto un malore: un passeggero svela un retroscena da brividi

Bus precipitato a Capri, dopo Emanuele muore anche il figlio

Un anno tremendo per la famiglia di Emanuele Melillo. L’uomo alla guida del bus precipitato a Capri, con la sua morte ha lasciato un vuoto enorme e ha provocato uno choc in tutte le persone che lo conoscevano e lo amavano.

Aveva solo 32 anni Emanuele quando alla guida del bus quel maledetto 22 aprile, ha provato ad evitare la tragedia senza riuscirci facendo cadere il messo su uno stabilimento balneare di Marina Grande.

Di poche ore fa un altra orribile notizia: la compagna incinta di Emanuele, Rosaria Ardita, 30 anni ha perso il bimbo che aveva in grembo. Purtroppo, com’è comprensibile, la ragazza ha cominciato a stare male subito dopo la tragica notizia della morte del  compagno.

La famiglia ha ritenuto giusto diffondere la notizia data l’ingente mole di aiuti economici proposti da diversi italiani commossi dal dramma vissuto dalla famiglia dell’autista.

Cosa ha provocato l’incidente?

Intanto, resta ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente: sono in corso gli ultimi esami sul materiale organico del muscolo cardiaco e dell’encefalo prelevati dalla vittima. Accertamenti finalizzati a escludere la presenza di patologie occulte. I risultati saranno I risultati potrebbero escludere del tutto l’ipotesi del malore.

Si svolgeranno dalle 16 di martedì prossimo 3 agosto, nella Chiesa di San Lorenzo in Piazza San Gaetano, a Napoli, i funerali di Emanuele: sicuramente in tanti vorranno dire addio al giovane sfortunato.