Raffaella Carrà, l’eredità ai figli adottivi? Con lei fino alla fine | La FOTO al funerale

Raffaella Carrà, la regina della televisione italiana, muore il 5 luglio 2021 a causa di un tumore polmonare. La showgirl italiana non aveva figli. Si discute ancora a chi andrà la sua eredità. Spunta fuori un’ ipotesi inaspettata che coinvolge dei figli adottivi. Vediamo nei dettagli di che cosa si tratta.

Raffaella Carrà, è morta senza lasciare al mondo i suoi eredi. La Carrà infatti non ha avuto la gioia di diventare madre tuttavia negli anni ha adottato tantissimi bambini a distanza grazie anche alle sue trasmissioni di beneficenza. Oggi si discute se una parte della sua eredità sarà destinata anche a loro.

La morte di Raffaella Carrà

Raffaella Carrà, la regina della televisione italiana, muore il 5 luglio 2021 a causa di un tumore polmonare.

La showgirl era malata già da parecchio tempo ma non aveva voluto dire a nessuno della sua malattia, soprattutto non aveva voluto condividere questa informazione con il suo pubblico affinché tutti la ricordassero sempre come la persona energica e piena di vita che 40 anni fa è entrata per la prima volta nelle case degli italiani con il suo smagliante sorriso.

Eppure, guardando le foto delle ultime paparazzate di Raffaella, la si può notare già diversa. Il settimanale Nuovo tv e Chi diretto da Alfonso Signorini, hanno fotografato Raffaella Carrà qualche mese prima di morire.

La showgirl appare particolarmente magra, con un viso scavato e scarnito e con una parrucca, quasi a voler nascondere la perdita dei capelli che la malattia le stava procurando.

Una morte evitabile

Secondo il medico Giacomo Mangiaracina, la morte di Raffaella Carrà era evitabile. La signora della televisione italiana si è spenta a 78 anni a causa di un tumore polmonare.

Il medico dice che nel caso di Raffaella, la matrice genetica ha contribuito a peggiorare la situazione ma, se è la mitica Raffa non avesse avuto la dipendenza dal tabagismo, sicuramente oggi sarebbe ancora qui con noi.

Secondo il professore, infatti, il vizio del fumo che Raffaella aveva già da giovanissima, ha accelerato la sua dipartita strappandola alla vita e all’affetto del suo pubblico e dei suoi cari con almeno 10-12 anni di anticipo.

Le ultime apparizioni pubbliche di Raffaella

L’ultimo programma televisivo condotto da Raffaella Carrà risale al 2019 e porta il titolo di A raccontare comincia tu. La trasmissione prevedeva di realizzare delle interviste a personaggi noti del mondo dello spettacolo che si confessavano a cuore aperto.

L’ultima ospitata invece di Raffaella fu da Fabio Fazio nella sua trasmissione Che tempo che fa dove la mitica Carrà si raccontò parlando della sua vita privata e professionale. Si commosse molto poi al pensiero di non aver potuto mettere al mondo dei figli, il suo più grande cruccio.

Il dolore di Raffaella Carrà

La vita professionale e privata di Raffaella Carrà è stata ricca di gioie e di successi. Tuttavia, sul fronte privato, la signora del varietà italiano ha vissuto dei momenti piuttosto duri.

In una recente intervista, realizzata qualche mese prima di morire, Raffaella ha confessato di essere cresciuta con due donne meravigliose, la mamma e la nonna e di non aver avuto un rapporto molto bello con il papà che era a tratti anche violento.

La mamma, Iris Dell’Utri, muore a 63 anni, fatalità, sempre a causa di un tumore polmonare. Il fratello Renzo, invece, a 56 anni a causa di un tumore al cervello.

Il suo adorato fratello lascia due figli Matteo e Federica che sono diventati per la Carrà componenti fondamentali della sua famiglia. Raffaella non ha avuto figli e confessò che quando a 40 anni gli fu comunicato della sua impossibilità di procreare, il mondo le crollò addosso.

Ma la mitica Raffa non si è però fatta abbattere da questa notizia drammatica e ha deciso di diffondere il suo amore materno donandolo ai suoi amati nipoti e ai bambini adottivi che ha conosciuto grazie alle trasmissioni da lei stessa condotte, come il programma Amore.

La foto sulla bara

Durante la celebrazione del funerale di Raffaella Carrà e anche alla camera ardente, i telespettatori hanno dotato un dettaglio ne ha particolare.

Sulla sua bara è stata esposta una fotografia di Raffaella insieme a tanti, tanti bambini. Non erano i suoi figli di sangue ma sicuramente i suoi figli di cuore.

raffaella carrà

Spiega la fondazione amici dei bambini:

“è vero, Raffaella non aveva figli, ne aveva migliaia. Circa 130mila che hanno avuto la possibilità di un’adozione a distanza grazie al programma amore, uno di quelli che più le rimasero nel cuore e che ha avuto il grande merito di far conoscere l’adozione a distanza al grande pubblico italiano”.

L’ AIBE racconta che proprio grazie Raffaella Carrà, in 8 puntate del programma televisivo da lei condotto, si riuscirono a fare adottare a distanza oltre 9000 bambini abbandonati negli istituti del Marocco, Brasile e Ucraina.

Per il momento non ci sono notizie circa la ripartizione della sua eredità. Si crede che una parte sarà destinata ai suoi amati nipoti, Matteo e Federica, ma si pensa anche che un’altra parte del suo patrimonio potrebbe essere evoluta ad associazioni di beneficenza che si occupano di adozioni e con le quali Raffaella ha lavorato per anni.

LEGGI ANCHE —> Raffaella Carrà, l’ultima telefonata all’amico prima di morire: il commovente gesto

LEGGI ANCHE —> Raffaella Carrà, parla il suo primo amore: Le interessava solo il lavoro| La verità sul loro addio