Mario Balotelli nella bufera: non paga una prestazione sessuale e finisce in Questura

Che il carattere di Mario Balotelli fosse “particolare” deve essere saltato subito agli occhi dei tifosi interisti quando il giocatore si lasciò immortalare in una foto con la maglia del Milan.

La squadra era fin da piccolo nel cuore del calciatore…vallo a far capire ai tifosi nerazzurri.

Le intemperanze di Mario Balottelli

Che dire di quando durante il periodo interista sparò con una pistola a aria per strada, facendo impaurire i passanti? O di  quando militò con il Manchester City denunciò il club per una multa.

Ma forse il top è stato raggiunto dal calciatore durante un allenamento, quando Roberto Mancini urlò disperato contro Mario che lo afferrò per il pettorale e per poco non si sfiorò la rissa.

Di fatto il carattere lo ha fortemente penalizzato nel corso della sua carriera.

Ma essere accusato da un influencer per non aver pagato una prestazione sessuale e finire in Questura è davvero una faccenda a dir poco curiosa, anche per Mario Balotteli.

Leggi anche -> Amici, l’ex talento in arresto cardiaco a soli 33 anni dopo il vaccino: il dramma

Leggi anche -> Diego Abatantuono: premio speciale David di Donatello 2021 per l’attore comico

Un caso shock

La storia è arrivata agli onori della cronaca grazie a l’influencer Martina Ballarini. La donna ha raccontato su Instagram di aver offerto una tipo di prestazione sessuale al calciatore, ma che in cambio non ha aver mai ricevuto il suo compenso.

Strano a dirsi ma questo insolito caso è finito in Questura e Martina Ballarini riporta di aver ricevuto un ammonimento dai carabinieri. La colpa della donna… le sue pretese di pagamento nei confronti dello stesso  Balotteli.

Tutto ha avuto inizio dopo le insinuazioni che il calciatore ha espresso su Instagram nei confronti della sua ex fidanzata Clelia, e anche anche di Martina madre del secondogenito Lion.

Ed ecco che la Ballarini ha accusato il calciatore di perdere il controllo durante le serate e base di alcol. Questo comportamento fa si che l’uomo non informi neppure del coito che sta per avere, anche se poi costringe le donne ad assumere la pillola del giorno dopo per non rischiare nuove gravidanze.

La donna ha affermato che il calciatore, l’avrebbe cercata per quella pratica sessuale conosciuta come scat (ovvero una pratica sessuale o forma di pornografia che concerne l’uso delle feci umane come mezzo di eccitazione sessuale).

Pratica per cui Martina Ballarini non sarebbe stata pagata come promesso..