Marco Liorni crolla in diretta e scoppia in lacrime a Reazione a Catena

Reazione a catena, Marco Liorni non trattiene l’emozione durante il gioco: “Scusate…”. Tutta colpa della regia.

Immagini che non possono non suscitare una reazione come quella. Marco Liorni non è il tipo che si commuove facilmente ma quelle immagini non hanno saputo evitargli la commozione.

Ecco cos’è successo al conduttore durante la puntata.

LEGGI ANCHE –> Marco Liorni, il dramma mai svelato: la paura di morire dopo il tragico evento

LEGGI ANCHE –>Marco Liorni, la figlia ad un passo dalla morte: L’agghiacciante dramma

Marco Liorni, le lacrime in diretta dopo le scene commoventi

A Reazione a catena, le emozioni non mancano. Marco Liorni purtroppo non ce l’ha fatta a trattenere le lacrime questa volta, la commozione è stata tanta. Siamo abituati alle battutine, alle parole fraintese, alla risposte bizzarre ma alle lacrime del conduttore proprio no.

E’ successo quando le Trottole, in gara con le ex campionesse Scoppiettine, indovinano la canzone misteriosa, Hey Jude dei Beatles. Una delle canzoni più belle della storia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco Liorni (@marcoliorni)

Il video commuove Liorni

La regia fa partire sugli schermi il video di una delle esibizioni della band inglese. Tanti quelli che intonano la famosissima canzone.

Poi la telecamera finisce sul viso del conduttore visibilmente commosso che subito prova a scusarsi:

“Scusate mi sto commuovendo. Ringrazio la nostra collaboratrice che trova questi video. Un brano stupendo scritto da Paul McCartney per il figlio di John Lennon”.

Marco subito si riprende e il gioco riparte con il solito ritmo arrivando alla fase finale con il super tesoretto di 131mila euro. I complimenti di Liorni:

“Era tanto che non succedeva”.

Purtroppo però le neo campionesse non chiudono bene la catena non riuscendo ad intuire la parola vincente.

Il programma di Liorni non smette mai di intrattenere il pubblico che magari ha scelto di trascorrere le vacanze non a mare ma a casa in totale relax per evitare il contagio.