Palermo: stramazza a terra per il caldo, l’agonia del povero cavallo sul web

Venerdì 23 luglio a Palermo un cavallo che traina una carrozza è stramazzato al suolo a causa del caldo torrido della giornata.

La scena raccapricciante del cavallo in agonia è stata ripresa da un passante che ha postato il video in rete.

Palermo cavallo in agonia sul web

Un altro incidente che coinvolge un cavallo alle prese con una carrozzella e tocca la coscienza animalista. Un cavallo che trainava una carrozzella, venerdì è crollato al suolo sotto lo sguardo attonito dei passanti.

Un giovane palermitano ha ripreso la scena che una volta in rete ha suscitato lo sdegno di chi guarda l’agonia del povero animale.

Enrico Rizzi, animalista, ha pensato bene di intervenire inviando una nota al prefetto di Palermo per chiedere che sia approntato un intervento onde scongiurare  che in futuro tali accadimenti si ripetano.

Nella nota Rizzi scrive:

“Servono adeguati punti ombreggiati di riparo, rifornimenti d’acqua, controlli per la circolazione nelle ore più calde, controlli sulla circolazione in mezzo alle caotiche strade cittadine”.

Leggi anche -> Antonella Clerici, le brutte voci su Raffaella Carrà: spunta la verità sui loro rapporti

Leggi anche -> Milano, donna nuda gira indisturbata: “Non sta bene” ma nessuno l’aiuta | FOTO

Cittadini indignati

Il leader animalista Rizzi nella nota ha espresso come da cittadini non si può non essere indignati per questa assoluta assenza da parte delle Istituzioni. Oltre che della mancanza del rispetto per la vita di poveri animali che vengono sfruttati fino allo stremo.

Per questo ha spiegato Rizzi:

“Chiediamo che il Prefetto apra finalmente gli occhi su questa situazione drammatica e costante che, evidentemente, non riscuote l’interesse del Sindaco di Palermo che pure dice di battersi da anni per la legalità”.

Inoltre viene fatto presente dall’animalista che il maltrattamento degli animali è un reato prevista dal codice penale che proprio in quanto “reato”, punisce chi sottopone un animale a sevizie, fatiche ed estremi patimenti.