Raffaella Carrà, non era bionda e liscia: cosa nascondeva il suo famoso caschetto

La bellissima Raffaella Carrà ha avuto una carriera magnifica e si è fatta conoscere nel mondo anche grazie al suo caschetto d’oro. Cosa emerge solo ora.

E’ quadi passato un mese dalla improvvisa e terribile morte di Raffaella Carrà. Una come lei però come hanno giustamente sottolineato molti dei suoi colleghi e amici, non muore mai. In tanti continueranno a ricordarla nelle sue gioiosi canzoni, nel patrimonio televisivo lasciato in tantissimi anni di carriera e nella sua magica unicità.

LEGGI ANCHE –>Raffaella Carrà, l’eredità ai figli adottivi? Con lei fino alla fine | La FOTO al funerale

LEGGI ANCHE –>Raffaella Carrà, morte evitabile, l’inquietante retroscena: ‘Aveva altri 10 anni di vita’

Raffaella Carrà, spunta la verità sul suo caschetto

A dare una notorietà fortissima all’indimenticabile Raffaella Carrà, di certo, un iconico caschetto biondo che è diventato celebre in tutto il mondo. In molti pensano sia vero in realtà, del caschetto biondo e liscio che ha sempre indossato a meraviglia in TV e sul palco in generale, di vero c’è poco.

La Carrà è stata amata da tantissime persone anche grazie ai suoi programmi che sapevano toccare il cuore, come Carràmba! Che sorpresa. Non tutti sanno però che quell’iconico caschetto biondo era però frutto di scelte di stile studiate e non proprio naturali.

La verità sui suoi capelli

A Canzonissima fece scandalo con il suo ombelico di fuori in TV quindi non ha mai avuto paura di osare, ed è sicuramente stato questo parte del segreto del suo successo.

Un altro punto cardine del suo successo è il suo carisma: una personalità vera, trasparente che veniva fuori in tutte le sue sfumature anche attraverso lo schermo.

C’è da dire però che la Carrà non è nata bionda, bensì rossa e riccia. Non ci sono molte immagini che la mostrano agli albori del suo successo quando ancora non aveva osato col biondo platino.

Tra l’altro ancora prima di tentare col rosso, ha avuto una breve parentesi col castano. Insomma, Raffaella ha faticato per trovare la sua vera essenza!

Una copertina di Tv Sorrisi e Canzoni la mostra proprio al naturale, bellissima come sempre.

I capelli scuri poi sono presenti anche nel film: Il colonnello Von Ryan del 1965. La sua trasformazione però non è stata immediata. Forse per abituarsi, ha iniziato ad indossare una parrucca bionda poi ha tagliato i capelli e li ha colorati così.

I fan hanno potuto vederla con il classico caschetto biondo per la prima volta in a Io, Agata e tu, nel 1970, ma il vero debutto della sua nuova acconciatura va attribuito al programma Canzonissima.