Arenzano, perde la vita un 21enne dopo essersi schiantato con la sua moto

Dopo 10 giorni di lotta in ospedale il 21enne di Arenzano, Alessio Roccatagliata, si è spento il 31 di luglio.

Arenzano
La scomparsa del 21enne ha sconvolto tutta Arenzano

Era la notte dello scorso 21 luglio quando Alessio Roccatagliata, 21enne di Arenzano, fu protagonista di un bruttissimo incidente con la sua moto da cross. Come ipotizzato dagli inquirenti il ragazzo avrebbe perso il controllo del mezzo sfiorando il marciapiede con una ruota.

Alessio era un gran appassionato di vela tanto da partecipare anche ad alcune gare

Alessio, quindi, si è spento sabato 31 luglio all’ospedale San Martino dove stava lottando per la sua vita dal giorno dell’incidente. Il 21enne, inoltre, era conosciuto in tutta Arenzano per essere uno sportivo. Nello specifico quest’ultimo era un grande appassionato di vela.

Gli amici sui social lo prendevano in giro chiamandolo Captain Lento

Leggi anche —> Cronaca, allenatore di calcio di 25 anni muore in un incidente stradale: era il mister di uno dei gemellini uccisi a Margno

Roccatagliata frequentava ancora l’Università mentre viveva con i sui genitori nella cittadina della provincia di Genova. Il ragazzo ha rimasto un vuoto incolmabile soprattutto nei suoi amici i quali lo avevano soprannominato Captain Lento, lo stesso nome del suo 420 con il quale partecipava a regate per lo Yacht Club Italiano.

Leggi anche —> Capri, l’autista non ha avuto un malore: un passeggero svela un retroscena da brividi

Ultimamente aveva persino fatto un balzo in avanti nella disciplina arrivando a partecipare a regate con barche ancora più grandi. I funerali del ragazzo, infine, si svolgeranno sabato 31 luglio alle 11 nella parrocchia di Arenzano.

Sfortunatamente quello di Alessio non è stato l’unico incidente avvenuto nella zona del ponente genovese. Solo lo scorso 6 luglio, infatti, perse la vita un 26enne di Sciarborasca il quale fu trovato a terra privo di sensi. Anche in questo caso, inoltre, la vittima del sinistro si spense alcuni giorni dopo in ospedale.