Rara e molto ricercata dai collezionisti: potresti avere tra le mani un piccolo tesoro!

La maggior parte delle persone usa le banche come luogo per prendere in prestito denaro o conservarlo.

Ma alcuni fortunati appassionati di monete hanno trovato un modo unico per prelevare denaro dalla banca: portare a casa rotoli di monete e cercare tra loro quelli che valgono più del loro valore nominale.

Si tratta di un hobby, chiamato “caccia al rotolo di monete”, ha migliaia di aderenti e può ripagare in modo spettacolare.

Una moneta rara:1 Centesimo Pio IX

Si tratta di una moneta che risale al 1866, ovvero a quando lo Stato Pontificio decise di utilizzare una monetazione decimale come quella del Regno D’Italia: 1 Centesimo Pio IX.

Per poter comprendere il valore assegnato a queste monete rare:

  •  da 1 Centesimo NC coniata dalla Zecca di Roma si tratta di una moneta che ha un valore di 35 euro.
  • Una moneta in FDC coniata dalla Zecca di Roma ha un valore di 45 euro.
  • Classificata come R3 in stato MB della Zecca di Roma questa moneta può valere anche 120 euro.
  • Una moneta da 1 Centesimo Pio IX SUBALPINA, RRR, con stato di conservazione VF/EF può raggiungere anche 600 euro!

Nel corso delle aste che possono avvenire in occasione di pezzi di monete rare pregiate i prezzi hanno raggiunto prezzi piuttosto considerevoli.
Come per l’asta avvenuta nel 2002 in questa occasione un solo
esemplare in FDC è stato battuto per 955 euro.

Leggi anche ->  Fiorello, la confessione sulla pericolosa dipendenza: “Mia mamma si vergognava”

Leggi anche -> Gianni Nazzaro, le ultime drammatiche parole prima di morire: “Uscirò di scena così”

Quali le  peculiarità del 1 Centesimo Pio IX

Questa moneta rara presenta un contorno liscio, ed è stata realizzata in Cu 950/1000, con un diametro di 15,5 millimetri e un peso di 1 grammo.

Delle due facciate sul lato dritto di questa moneta rara è presente l’effigie di Papa Pio IX di profilo e rivolto verso sinistra, racchiuso in un cerchio di perline. Mentre all’esterno c’è la scritta in stampatello maiuscolo “PIVS · IX · PON · MAX · AN · e anno di pontificato” e subito dopo il millesimo di conio racchiuso tra sue stelle.

Il valore nominale in grande “1 CENTESIMO” e racchiuso in un cerchio di perline lo si può vedere sulla facciata del rovescio della moneta. Nel contorno è visibile in stampatello maiuscolo “STATO PONTIFICIO” tra due stellette e verso il basso la lettera R che indica la Zecca di Roma.

 

 

Previous articleChiara Ferragni e Fedez, quanto guadagna Tata Rosalba? Cifra considerevole!
Next articleCarolina Marconi, dopo il tumore la terribile perdita della sua piccola: “Lei è la mia vita”