Marina di Modica, Mattia Hichri rimane ucciso in un incidente stradale

Il ragazzo di origini tunisine naturalizzato italiano era diretto a Marina di Modica per andare a trovare suo fratello.

Marina Modica
Per Mattia non c’è stato nulla da fare, le ferite riportate erano troppo gravi

Un terribile incidente stradale ha sconvolto la comunità di Marina di Modica. Ad avere la peggio nell’impatto è stato un ragazzo di origini tunisine ma naturalizzato italiano e laureatosi a Siena, Mattia Hichri.

Il giorno dell’incidente Mattia era pronto ad iniziare le sue ferie

Quest’ultimo era diretto nella predetta città per andare a trovare suo fratello, il quale lavorava in zona. Come detto il ragazzo era laureto in Economia e Gestione degli Intermediari Finanziari. Il giorno del suo incidente, inoltre, era il primo trascorso in ferie.

La Mercedes del ragazzo si è schiantata contro un camion autobotte

Leggi anche —> Morte Libero De Rienzo, arrestato presunto colpevole: incastrato dai tabulati telefonici

Il 4 agosto, quindi, il ragazzo si trovava a bordo della sua Mercedes classe A nuovo modello quando si è verificato un impatto con un camion autobotte. Il tutto è avvenuto in contrada Nacalino, alle porte di Marina di Modica, lungo la vecchia strada provinciale Modica-Marina di Modica.

Leggi anche —> Cronaca, allenatore di calcio di 25 anni muore in un incidente stradale: era il mister di uno dei gemellini uccisi a Margno

Hichri sarebbe stato colto da un colpo di sonno il quale gli ha fatto perdere il controllo, andando così ad invadere la corsia opposta dove viaggiava il camion. Per estrarre il corpo dell’uomo, inoltre, è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco dato che era incastrato fra le lamiere.

Nonostante i soccorsi, inoltre, ragazzo sarebbe deceduto prima ancora di giungere in ospedale a causa delle diverse e profonde ferite riportate nell’impatto. Un’altra vittima della strada dunque, in questa estate che ha già registrato diversi sinistri letali in tutta Italia.