Raffaella Carrà in immagini inedite: l’amico regista la omaggia così

Raffaella Carrà, la regina della televisione italiana si è spenta il 5 luglio 2021 a causa di un tumore polmonare. Un caro amico regista ha deciso di omaggiarla in un modo particolare: delle immagini inedite su di lei saranno trasmesse presto al cinema. Tutti i dettagli.

Raffaella Carrà è morta da poco più di un mese eppure il mondo è ancora in lutto. Un suo caro amico regista ha deciso di omaggiarla in un modo particolare ricordandola in una pellicola. Scopriamo di chi si tratta.

La morte di Raffaella Carrà

Il 5 luglio 2021 Raffaella Carrà, la regina della televisione italiana, si spegne a 78 anni a causa di un tumore polmonare. Nessuno era a conoscenza delle sue condizioni di salute se non la famiglia e i suoi amici più stretti.

Raffaella se n’è andata troppo prematuramente, come ha affermato il dottor Giacomo Mangiaracina, perché la sua malattia si è gravata a causa del vizio del tabagismo che l’ha strappata all’ affetto del suo pubblico e della sua famiglia con 12 anni di anticipo.

I funerali di Raffaella Carrà sono stati trasmessi in diretta televisiva dal Tg1 e seguiti da milioni di telespettatori ma prima del funerale, la camera ardente è rimasta aperta per due giorni e tantissimi sono state le persone comuni e i personaggi del mondo dello spettacolo che si sono recati da lei per darle un ultimo e personale saluto, tra questi Maria De Filippi, Renzo Arbore e Pupo, ma anche Vladimir Luxuria il cui gesto ha fatto molto discutere.

L’ attivista lgbt ha infatti lasciato sul feretro della Carrà una bandierina rainbow sottolineando che Raffaella si è sempre battuta per difendere i diritti delle comunità lgbt, trans e omosessuali.

Le sue ceneri si trovano ora a Porto Santo Stefano vicino alla meravigliosa Villa all’Argentario dove la Carrà trascorreva buona parte delle sue giornate.

Le ultime apparizioni pubbliche di Raffaella

L’ultimo programma televisivo di Raffaella Carrà porta il titolo di ‘A raccontare comincia tu’, un format che ebbe molto successo e che consisteva nell’ intervistare personaggi famosi del calibro di Maria De Filippi, Loretta Goggi e Rosario Fiorello.

Dopo la fine del suo programma arriva il lockdown e la Carrà come rivelerà in un’intervista rilasciata qualche mese prima di morire, non avrà contatti con nessuno e trascorrerà le sue giornate nella sua bellissima Villa all’Argentario.

Qualche mese prima di lasciare però la vita terrena, Raffaella è ospite di Fabio Fazio nella sua trasmissione Che tempo che fa e in quell’occasione la Carrà appariva già fisicamente debilitata, molto stanca e magra, segno che la malattia stava già facendo probabilmente il suo decorso.

Durante quell’intervista, la Carrà parla della sua vita professionale e privata commuovendosi al ricordo della mamma e svelando il suo più grande cruccio, quello di non essere riuscita a diventare madre.

Il grande dolore della Carrà

Raffaella Carrà ha sempre confessato di aver avuto un ottimo rapporto con le donne più importanti della sua vita: sua mamma e sua nonna.

La Carrà infatti è cresciuta con la madre, Iris Dell’Utri e la sua nonna materna che gli ha fatto anche un po’ da padre.

Con il suo papà biologico, la mitica Raffa non aveva infatti un buon rapporto. In più interviste ha descritto il suo genitore come una persona violenta, facile ai ricatti e molto possessiva.

La madre e la nonna sono state le sue più grandi sostenitrici e le prime fan ma quando purtroppo la genitrice, Iris Dell’ Utri muore a soli 63 anni sempre a causa di un tumore polmonare, Raffaella corolla psicologicamente in un periodo di forte depressione.

A distanza di qualche anno, morirà anche la sua amata nonna materna. Il più grande cruccio della showgirl italiana, come lei stessa ha confessato più volte, è stato quello di non essere riuscita ad avere figli.

Nonostante l’impossibilità di creare una famiglia tutta sua, la Carrà ha devoluto il suo affetto materno ai suoi adorati nipoti, figli del fratello Renzo morto a 56 anni a causa di un tumore al cervello e a oltre 150 bambini adottati grazie a programmi di adozioni a distanza.

L’omaggio commovente a Raffaella

Un noto e famoso regista ha deciso di dedicare a Raffaella Carrà un omaggio inaspettato. Si tratta di Pedro Almodovar che vuole ricordare la mitica Carrà in un nuovo film, Madres Paralelas che verrà presentato il primo settembre alla 78esima mostra del cinema di Venezia.

Per il momento non si hanno ancora molti dettagli sul film, sappiamo però che nelle scene finali ci sarà una famosa attrice che vestirà i panni della mitica Raffa e Penelope Cruz la fotograferà.

A parlare di Raffaella Carrà anche Cristiano Malgioglio, suo intimo amico che però ha qualcosa da dire all’Italia:

“in Spagna la ricordano ed in Italia zero. È bellissimo che la Spagna abbia dedicato alla Carrà una piazza e poi in una parte  finale del nuovo film di Almodovar ci sarà un omaggio a Raffaella. Io la omaggerò con una canzone che avevo scritto per lei, che tutti ricorderete. si intitola forte forte forte: si tratta di una nuova versione che sto realizzando. avrò per la prima volta uno dei rapper spagnoli più famosi”.

LEGGI ANCHE —> Raffaella Carrà tumore: come si sono accorti della malattia, il grave indizio

LEGGI ANCHE —> Raffaella Carrà, la lettera d’addio ad 1 mese dalla morte commuove i fan