Chiara Ferragni, posta una foto poi la cancella: maxi-multa per lei? “È un reato”

Un gesto che non poteva passare inosservato quello di Chiara Ferragni. La moglie di Fedez rischia di prendersi una bella multa.

Non la potrebbe mai passare liscia Chiara Ferragni: con tutte le foto che fa era ovvio che pubblicasse una che poteva suscitare polemiche. La moglie di Fedez questa volta rischia di pagare una maxi multa.

LEGGI ANCHE –> Chiara Ferragni nasconde un dettaglio del corpo di Vittoria: il triste motivo

LEGGI ANCHE –> Chiara Ferragni, lato B ritoccato? I fan esplodono: ‘Ha esagerato’

Chiara Ferragni ha commesso un reato?

I social e Instagram possono dare molto ma anche togliere tanto. Chiara Ferragni sicuramente ne ha beneficiato tantissimo. Grazie alla sua passione per la moda e per il suo essere ‘imprenditrice’ si è costruita un impero considerevole.

Proprio mentre la Sardegna ha varato una campagna di sensibilizzazione affinché le persone non prendano sabbia e conchiglie dalla spiaggia arriva la sua foto a suscitare polemica.

La normativa parla chiaro: pena severe multe per i trasgressori. Lei, incurante della cosa, posta su Instagram una foto di una specie di cofanetto piena zeppa di conchiglie con un timido grazie che fa presupporre si tratti di un regalo. I fan hanno subito sentenziato:

“Sardegna rubata e depredata”

Poi si legge anche:

“Senza dubbio non è andata lei personalmente a raccogliere conchiglie sulla spiaggia…. Ma dall’alto dei suoi 1000 miliardi di follower poteva rifiutare il gentile omaggio e far passare il messaggio che dal mare e dalle spiagge non si porta via niente. Un’occasione persa per Chiara Ferragni”.

Insomma, è chiaro che si tratti di un regalo ma l’errore è stato quello di accettare anche di buon grado e postare, infine, la foto sui social.

La foto incriminata

Solo dopo la pubblicazione della foto Chiara ha capito di aver commesso un piccolo disastro. E allora si è subito precipitata a cancellare: ma il web non dimentica.

La moglie di Fedez rischia anche una multa, in base all’articolo 1162 del Codice della navigazione, il quale recita:

“Chiunque estrae arena, alghe, ghiaia o altri materiali nell’ambito del demanio marittimo o del mare territoriale ovvero delle zone portuali della navigazione interna, senza la concessione prescritta nell’articolo 51, è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 1.549,00 a euro 9.296,00”.

Di certo non una cifra grandissima per una come lei, ma sicuramente la sua immagine non ne esce indenne.