Caleb muore decapitato a soli 10 anni, sul parco acquatico più alto del mondo

Caleb è morto decapitato sullo scivolo più veloce del mondo, sono passati cinque anni dalla sua morte e nel suo anniversario  la storia ancora fa discutere.

Lo scivolo, su cui ha perso la vita il bambino è noto come Verrückt, che in tedesco significa “pazzo” o “folle”, è stato aperto nel 2014.  Allora era stato commercializzato come lo scivolo d’acqua più alto del mondo.

Caleb morto a 10 anno su uno scivolo ad acqua

A 169 piedi di altezza, (51 metri), Verrückt era lo scivolo acquatico più alto del mondo. I visitatori hanno dovuto fare ben  264 gradini fino alla cima prima di sedersi su una zattera che è precipitata e poi si è librata su una cresta nel suo cammino verso una piscina sul fondo.

Era il 7 agosto del 2016 quando la zattera su cui stava viaggiando Caleb Schwab, 10 anni, è volata in aria e ha colpito un palo di metallo che sosteneva una rete di sicurezza, provocando la sua decapitazione e la morte istantanea.

Leggi anche -> Il Volo: una vecchia fiamma del tenore è famosissima. Chi era il flirt di Ignazio Boschetto?

Leggi anche > Nicole Daza, da commessa ad una delle più famose wags d’Italia

Sicurezza parchi acquatici

Per quanto i parchi acquatici in Texas siano ispezionati da appaltatori indipendenti,  la sicurezza dipende dai parchi.

La tragica vicenda si è poi rivelata essere una storia di grave negligenza e di regolamenti statali lassisti.

Caleb era insieme alla famiglia nel parco divertimenti quando è salito sul Verrückt, celebrato in quel periodo come lo scivolo più alto del mondo.

Inspiegabilmente il bambino è stato sbalzato dalla zattera, andando poi a sbattere contro una rete di protezione che gli ha reciso di netto la testa.

Alla fine lo hanno rinvenuto decapitato immerso una pozza di sangue. Le due donne che erano nella stessa zattera hanno riportato una la rottura della mascella, l’altra dello zigomo.

Secondo quanto è stato ipotizzato dagli esperti, la grande differenza di peso distribuita tra la parte anteriore e quella posteriore della zattera dei visitatori potrebbe aver contribuito all’incidente mortale.

Nel 2018, sono stati accusati di omicidio Jeffrey Henry, coproprietario del parco, e John Schooley, progettista dello scivolo di 51 metri di altezza.

L’accusa per i due uomini, il non aver le competenze necessarie e l’aver accelerato i tempi di costruzione dell’impianto.

Il parco acquatico è stato poi chiuso definitivamente e l’acquascivolo Verrückt è stato demolito.