WhatsApp foto e video temporizzate: una volta aperti si autodistruggono

WhatsApp sperimenta nuove funzioni per i contenuti multimediali. La popolare app di messaggistica istantanea sta sperimentando la possibilità di introdurre foto, video e GIF temporizzate.

L’aggiornato WhatsApp di queste ore, anche in Italia, introduce una nuova funzione piuttosto interessante. I messaggi come foto e video temporizzati, vuol che a questi contenuti si potrà avere accesso solo per un tempo limitato, e che gli stessi si autodistruggeranno una volta visualizzati.

Nuove funzioni per WhatsApp

Da questo momento le foto e video non vengono salvati nella Galleria del destinatario, e una volta visualizzati si autodistruggono, non lasciando alcuna traccia sul telefono.

Per il destinatario dei nuovi file multimediali che si autodistruggono una volta aperti, è presente una segnalazione che sta a indicare quanto avverrà una volta aperto mediante una nuova icona che riporta la dicitura “una volta sola”, ma solo se il destinatario ha le conferme di lettura attive.

Questa nuova funzione, è in fase di test già da qualche mese. Infatti è comparsa per la prima volta nella versione beta di WhatsApp (2.21.14.3), ma ora è visibile da pochi utenti con la versione stable 2.21.14.24.

I file multimediali a tempo non potranno essere salvati nella galleria del destinatario, ne condivisi ed archiviati. Tuttavia occorre fare attenzione agli screenshot e alla registrazione dello schermo.

WhatsApp contrariamente a Snapchat, che dava comunicazione di un contenuto “screenshottato”, non invierà nessuna notifica in tal senso ai mittenti.

I file multimediali temporizzati se non saranno aperti dal destinatario entro 14 giorni dall’invio, non saranno più visibili nella chat.

Leggi anche -> Gemma Galgani, viso irriconoscibile: nuovo intervento di chirurgia | FOTO

Leggi anche -> Scardina e la Buccino: terminata nel pieno dell’estate la loro love story?

WhatsApp foto e video temporizzate: backup

Se il messaggio multimediale a tempo non è ancora stato aperto sarà possibile includere questi file che si “autodistruggono” nel procedimento di backup, ma solo se non sono stati ancora aperti.

In tema di privacy WhatsApp ha stabilito che anche i file multimediali visualizzabili una sola volta sono protetti con crittografia end-to-end.