Gianfranco D’Angelo, le difficoltà economiche e la pensione misera: emerge la verità

Gianfranco D’Angelo muore il 15 luglio 2021 dopo un breve periodo di malattia. Le persone a lui care sapevano delle sue condizioni di salute e lo hanno accompagnato fino all’ultimo respiro. Ora spunta una verità scomoda circa la sua eredità. Ecco di che cosa si tratta.

Gianfranco D’Angelo muore nella giornata di Ferragosto. L’artista aveva alcune difficoltà economiche. Si discute ora sulla sua eredità.

Gianfranco D’Angelo, La scomparsa di un grande artista

Gianfranco D’Angelo muore il 15 agosto 2021 all’età di 85 anni. Con lui se ne va un pezzo della storia italiana. Gianfranco mancherà a tutti e il cordoglio espresso dai suoi colleghi e dai suoi amici più intimi è la testimonianza di quanto in vita sia stato amato follemente.

Debutta a teatro negli anni 60 e proprio grazie ad esso si fa conoscere al grande pubblico diventando molto popolare. Il successo arriva però con la trasmissione Drive in negli anni ’80 di cui fu ideatore insieme ad Antonio Ricci.

Indimenticabili le sue imitazioni di Raffaella Carrà e Sandra Milo così come il numero con il cagnolino Has Fidanken. Insieme ad Ezio Greggio conduce la prima edizione di striscia la notizia, il noto TG satirico e partecipa a diversi programmi di successo come Milleluci, Mazzabubù e Dove sta Zazà.

Non tutti sanno che Gianfranco debutta anche al cinema a diverse commedie sexy all’italiana e addirittura in un horror, La bambola di Dario Argento.

Insieme alle figlie torna in televisione conducendo il programma locanda D’Angelo su Alice tv, il format si occupava di cucina e riproponeva le ricette casalinghe amate dall’artista.

L’attore muore al policlinico Gemelli a causa di una breve malattia della quale però per il momento non si sa nulla di più. E’ sconosciuta anche la sua vita privata.

Sappiamo che è stato sposato in passato e da una precedente relazione ha avuto due figlie, Daniela e Simona ed entrambe lavorano nel mondo dello spettacolo.

La questione dell’eredità

Qualche tempo prima di morire, Gianfranco D’Angelo è stato più volte ospite nei programmi di Barbara D’Urso. L’attore e conduttore si è reso protagonista di alcuni dibattiti con altri personaggi parlando a proposito della sua pensione che lui stesso definiva misera.

In particolare, in una puntata di Domenica Live, Gianfranco D’Angelo affermò di ricevere una pensione che non gli consentiva di vivere bene. Essa ammonterebbe a €2000.

Le sue parole:

“Ho lavorato per la RAI e per Mediaset, ho fatto 51 film e convention in tutto il mondo. Eppure, pur avendo versato regolarmente tutti i contributi, non prendo una buona pensione e non so spiegarmi il perché di questo”.

Prima di morire, prima che la malattia lo colpisse, Gianfranco ha continuato a lavorare in teatro rimanendo lontano dalla televisione.

Le sue dichiarazioni al tempo fecero molto scalpore tanto che l’attore dovette intervenire rilasciando un’altra intervista per chiarire la situazione:

“Non è vero che ho detto di essere povero e soprattutto non mi lamento. Non sono in rovina, dico solo che la pensione che prendo non mi permette di godermi quello che ho costruito. È ovvio che sto meglio rispetto a chi prende €400 al mese, ma io ho lavorato per 60 anni, 60 anni in cui mi sono fatto in quattro tra Rai, Mediaset, spettacoli e programmi. C’è chi con 4 anni e 6 mesi porta a casa un vitalizio da €6000”.

In quell’occasione Gianfranco si scontrò anche con Daniele Interrante che lo tacciava di doversi vergognare per lamentarsi di una pensione comunque soddisfacente quando gli italiani comuni vivono invece nella più totale povertà.

D’Angelo affermò inoltre che fin quando avrebbe avuto la possibilità, avrebbe continuato a lavorare perché i soldi non bastano mai:

“Sono anch’io un papà e un nonno. Ho due nipotini piccoli e due figlie che lavorano per carità ma senza il mio contributo avrebbero delle difficoltà economiche e con la sola pensione che percepisco non potrei aiutarli, come fanno tutti i genitori”.

A chi andrà l’eredità di Gianfranco D’Angelo

Gianfranco D’Angelo è scomparso solo due giorni fa eppure si discute già su chi andrà la sua eredità e soprattutto a quanto ammonta il suo patrimonio.

Per il momento queste informazioni non sono state rese note. Sicuramente la sua eredità sarà devoluta alle sue due figlie e ai suoi nipotini.

Non sappiamo il suo lascito ereditario in cosa consiste ma siamo sicuri di chi sono gli eredi.

Alcuni mormorano che il patrimonio non dovrebbe essere molto consistente dato che Gianfranco viveva della sola pensione artistica.

LEGGI ANCHE —> Carlo Conti distrutto, perde un altro amico e collega dopo Frizzi: morto il noto conduttore

LEGGI ANCHE —> Striscia La Notizia in lutto, morto il noto conduttore: l’addio di Ezio Greggio è straziante