Bonus condizionatori, ecco come ottenere un’agevolazione sull’acquisto del 65%

Per usufruire del bonus condizionatori dovremo acquistare un impianto a risparmio energetico entro e non oltre il 31 dicembre 2021.

condizionatori
Potremo effettuare la richiesta per accedere al bonus mobili a prescindere dal nostro reddito ISEE

Dei validi alleati nella lotta al caldo asfissiante degli ultimi giorni sono sicuramente i condizionatori. Con l’aiuto del bonus mobili 2021, infatti, potremo acquistarli con una detrazione fiscale che va dal 50% sino ad un massimo del 65%.

Per ottenere il bonus del 50% dovremo effettuare della manutenzione straordinaria della casa

Come spiegato dall’Adiconsum, il buono corrisponderà al 50% nel caso in cui l’acquisto dei condizionatori sia accompagnato da una ristrutturazione della casa o anche un semplice intervento di manutenzione straordinaria. In questi casi il tetto massimo di spesa per gli acquisti del 2021 è di 16 mila euro.

Leggi anche —> Cashback, utenti in attesa per i pagamenti di rimborsi e bonus: le date previste

Come detto però il bonus può arrivare a coprire anche il 65% della spesa totale. In questo caso non si è legati alla ristrutturazione della casa ma bensì all’acquisto di un condizionatore di classe energetica superiore che non superi i 46.154 euro di spesa totale.

Leggi anche —> Sostegni bis, il bonus vacanze verrà esteso anche ai pacchetti turistici

Il nuovo condizionatore dovrà essere necessariamente di una classe energetica più alta

Non solo però, sarà necessario presentare persino la prova dell’aumento del livello di efficienza energetica degli edifici e in caso, di sostituzione dell’impianto esistente. Il nuovo apparecchio, inoltre, dovrà appartenere a una classe energetica più alta.

Potremo richiedere il finanziamento in fase di dichiarazione dei redditi presentando il modello 730 o il modello Unico con l’importo detraibile che andrà suddiviso in 10 quote annuali di pari importo. Infine è giusto specificare che il bonus mobili non è influenzato in alcun modo dal reddito ISEE o dalla professione svolta e potrà essere richiesto da tutti senza nessun problema.