Ossido di Etilene, tra i prodotti ritirati dal mercato anche i Mars

Una nuova partita alimentare sarebbe stata ritirata dal mercato perché contenente tracce di ossido di etilene.

ossido etilene
Sono diversi i gelati ritirati dal mercato

Sono in arrivo nuovi ritiri di prodotti alimentari a causa della presenza di pesticidi. Così come abbiamo visto in passato a far scattare l’allarme è stata la contaminazione della farina di carrube che conterebbe tracce di ossido di etilene.

In via precauzionale i prodotti di Mars Italia sono stati rimossi dagli scaffali

Così diversi supermarket, anche questa settimana, con il supporto del Ministero della Salute, hanno deciso di ritirare diversi lotti dalla vendita. Nello specifico i negozi della catena Decò hanno segnalato i gelati prodotti dalla Mars Italia, i quali ricalcano il sapore dei noti snack al caramello.

Sono diversi i gelati posti a sequestro a seguito della segnalazione

Leggi anche —> Allerta alimentare, indagine da parte del Ministero della Salute: “Non mangiare questo pesce!” – LISTA

In via precauzionale, quindi, i Mars sono stati ritirati dagli scaffali venendo successivamente elencati con data di scadenza e tutte le altre caratteristiche valide per un rapido tracciamento. Con questi dati a disposizione dei cittadini, dunque, sarà facile individuare i colli contaminati.

Leggi anche —> Allerta alimentare: avviso di richiamo per un salame a rischio Listeria monocytogenes

Ecco, inoltre, il codice dei prodotti che conterrebbero ossido di etilene: Snickers Ice Cream Bar (formato 12x4x48 g) Tmc da 31/12/2022 a 30/04/2023, Twix Ice Cream Bar (formato 14x4x34.2 g) Tmc da 31/12/2022 a 30/04/2023, Bounty Ice Cream Bar (formato 12x4x39.1 g) Tmc da 31/12/2022 a 30/04/2023, M&M’s Choco Ice Cream Stick (formato 12x4x63 g)  Tmc da 28/02/2022 a 31/01/2023 e M&M’s Peanut Ice Cream Stick (formato 12x4x62 g) Tmc da 31/07/2021 a 31/10/2022 e il codice EAN 5000159500654

Un’operazione perfettamente riuscita con i prodotti contaminati che dovrebbero essere già stati messi in sicurezza. Ovviamente se avete acquistato uno dei prodotti contaminati vi invitiamo a non consumarlo e riportarlo in negozio.