Diletta Leotta festa di compleanno con donne lampadario: volano le polemiche su Twitter

Diletta Leotta il suo trentesimo compleanno lo ha festeggiato con un party privato organizzato in Sicilia a casa dei genitori.

Al trentesimo compleanno della conduttrice sportiva volto simbolo di Dazn, grande assente l’attore turco Can Yaman. L’uomo che solo alcune settimane aveva catalizzato con lei l’attenzione della cronaca rosa, non era presente.

Diletta Leotta party di compleanno

Una festa magica ricca di animazioni circensi, canti e balli per la Leotta.

Tra gli ospiti volti noti come quelli di Elodie, Daniele Battaglia, Rossella Fiamingo. La presentatrice sfoggiava una creazione di Claudio Di Mari, uno stilista siciliano.

Più che colpire l’immaginario di chi non c’era a fare da catalizzatore è stato chi c’era alla festa della bella conduttrice…

Dunque da parte di Can Yaman, nulla neppure sui social network, non è pervenuta neppure una dedica d’amore per Diletta.

Leggi anche -> Un Posto al Sole anticipazioni: nuovo strepitoso ingresso nella soap

Leggi anche -> Diletta Leotta, la scollatura cede mentre taglia la torta: compleanno hot | FOTO

Donne-lampadario alla festa, bufera contro Diletta Leotta sui social

Accantonata la storia d’amore tra Can e Diletta, la presenza al party di alcune “donne-lampadario” ha fatto molto discutere.

Le foto sono apparse sui social e da queste sono ben visibili alcune donne vestite da “lampadario”, che hanno fatto da “tappezzeria” a bordo piscina.

Diletta ha ingaggiato alcune ragazze per indossare un paralume in testa scatenando una bufera sui social.

La marea di polemiche, soprattutto su Twitter, sono rivolte contro la conduttrice sportiva per le “donne oggetto” considerate addobbi e arredi per il piacere di Diletta.

Su twitter qualcuno ha scritto:

“Le ragazze usate in stile soprammobile sono un qualcosa di riprovevole”.

Un altro dei commenti di riprovazione afferma:

“Per il suo compleanno, colei che ribadisce che la bellezza ‘capita’, ingaggia delle donne per vestirsi da lampadario”.

Sul web all’indirizzo della ormai ex fidanzata di Can Yaman arriva anche un:

“Soldi e successo non potranno mai acquistare il rispetto e la signorilità. Le ragazze usate in stile soprammobile sono un qualcosa di riprovevole”.

Insomma, una caduta di stile quello della conduttrice sportiva che ha fatto partire una polemica veemente sui social.

Intanto Diletta Leotta non ha ancora replicato alle critiche dovute alla presenza delle donne lampadario.

Resta solo vedere se avrà voglia di farlo o se la questione le è dl tutto indifferente.