Michael Schumacher, l’ultima visita in ospedale: Weber svela un retroscena

Willi Weber a ruota libera: l’ex agente e grande amico di Michael Schumacher fa una confessione inaspettata parlando dei rapporti difficili con la moglie del campione. Ecco che cosa è successo tra i due. Tutti i dettagli.

Willi Weber è un ex agente e un grande amico di Michael Schumacher, il campione di formula 1 che il 29 dicembre 2013 subisce un grave incidente mentre sciava sulle Alpi francesi. Oggi Willi rivela un dettaglio inaspettato sul suo rapporto con la moglie di Schumacher. Ecco che cosa ha raccontato.

Michael Schumacher, dal successo all’incidente sugli sci

Michael Schumacher è senza dubbio uno dei migliori piloti della storia di formula 1 e campione mondiale per ben 7 volte. Grande professionista e sportivo, Michael è ricordato per i suoi oltre 155 podi e 308 Gran Premi.

Il 4 ottobre 2012 chiude la sua carriera dopo una stagione ricca di soddisfazioni tra cui un premio, quello del Principe delle Asturie, per la sua lunga carriera sportiva.

La sua vita è segnata sicuramente da grandi trionfi professionali ma quella privata anche da grandi disgrazie. Nel 1999 a Silverstone Schumacher subisce un grave incidente in cui mette in pericolo la sua vita. Viene ricoverato d’urgenza ma qualche mese dopo fortunatamente si riprende.

Il 29 dicembre 2013 la sorte di nuovo beffarda gli riserva un altro tranello. Mentre sciava in compagnia del figlio sulle Alpi francesi, Michael sbanda e finisce contro un grosso masso.

Il forte impatto con il masso gli provoca un grave trauma cranico che lo porta a subire un intervento medico ad alto rischio. Michael rimane in coma per sei mesi fino al 16 giugno 2014.

Dopo lascia l’ospedale di Grenoble dove era ricoverato per iniziare la riabilitazione in un altro ospedale situato presso l’Università di Losanna. Nel settembre 2014 viene trasferito a casa per continuare a domicilio le sue cure mediche.

Ancora oggi lo segue un team esperto di medici e fisioterapisti. La riabilitazione è ancora lunga. Per diversi anni di Michael non ci sono state notizie.

Solo di tanto in tanto la sua portavoce o talvolta la moglie Corinna riferivano alla stampa informazioni col contagocce sulla salute del campione di formula 1.

Oggi sappiamo che la famiglia avrebbe acquistato una villa a Maiorca che prima apparteneva a Florentino Pérez il presidente del Real Madrid dove Michael ancora continua la sua lunga riabilitazione fisica.

Per via della sua delicata situazione cerebro-vascolare, Michael comunica secondo fonti certe, solo con gli occhi e ha bisogno di medici specialisti 24 ore al giorno.

Il documentario

Per omaggiare il campionissimo di formula 1 Michael Schumacher, è stato realizzato un documentario che racconta la vita del campione, la sua carriera nel mondo automobilistico e anche i suoi gravi incidenti. Ci sono materiali inediti forniti dalla famiglia, inclusi video e foto private.

L’accusa di Willi Weber alla miglie di Michael

Willi Weber è l’ex agente e un grande amico di Michael Schumacher. L’uomo afferma che dopo l’incidente del campione, Corinna, la moglie di Schumacher, lo ha allontanato completamente dalla loro vita.

Queste le sue dichiarazioni:

“Dopo l’incidente mi ha cancellato dalla sua vita senza alcun motivo. Fino ad oggi nessuna telefonata, nessuna lettera. Da quel giorno di dolore opprimente Corinna si è dimenticata di me. Perché dopo tutti questi anni sono solo una gomma consumata per sua moglie? Perché non mi è permesso vedere Michael? Per cosa vengono punito?”.

In un’intervista rilasciata al programma RTL tedesco Willi Weber cerca di darsi delle risposte all’atteggiamento freddo e distante di Corinna.

L’uomo crede che la moglie del campione ce l’abbia con lui perché non è arrivato immediatamente in Francia nei momenti successivi all’incidente quando Michael stava già lottando tra la vita e la morte:

“Non sono salito subito sull’aereo per andare in ospedale. Ho visto la folla lì davanti e ho pensato di aspettare. E questo era sbagliato! Avrei dovuto prendere un aereo e volare giù immediatamente”.

Continua poi Weber commosso:

“Mi sono pentito mille volte di questa cosa. Dopo l’incidente mi sentivo triste, soffrivo come un cane. I ricordi continuavano a riaffiorare perché mi veniva chiesto in continuazione. Ho combattuto anni con questo rimorso. ma dopo che Corinna non me l’ha fatto più vedere, ho dovuto metterci una pietra sopra”.

Per il momento la moglie del campione non ha replicato alle pesanti accuse di Weber nei suoi confronti. Corinna mantiene un profilo sempre piuttosto basso, come anche il resto della famiglia Schumacher.

Non lascia trapelare alcuna informazione o emozione, è sempre molto fredda e distaccata anche con i media.

LEGGI ANCHE —> Michael Schumacher, la verità sulle terribili conseguenze dell’incidente: ‘Sta lottando’

LEGGI ANCHE —> Michael Schumacher, finalmente il grande ritorno: fan al settimo cielo