Flavio Insinna spiazzato, lascia L’Eredità? La telefonata in diretta lancia l’indiscrezione

Flavio Insinna lascia L’Eredità? Un dettaglio non sfugge ai fan. Ecco che cosa è successo nella sua ultima trasmissione.

Flavio Insinna potrebbe dire addio all’Eredità? Un dettaglio durante la trasmissione Il pranzo è servito non sfugge ai telespettatori. Ecco cosa è accaduto. Tutti i dettagli.

L’indiscrezione su L’Eredità

Nella giornata di ieri 30 agosto è andato in onda su Rai 1 alle ore 14 il programma Il pranzo è servito condotto da Flavio Insinna con la co-conduzione di Ginevra Pisani, ex corteggiatrice di Uomini e Donne e già professoressa dell’eredità.

Nella puntata, il campione Alessio perde alle domande finali passando il titolo di campione in carica alla sfidante. Durante però il gioco telefonico accade qualcosa di inaspettato.

Una telespettatrice pone una domanda abbastanza indiscreta al conduttore prima di passare ad indovinare la voce misteriosa come prevede il gioco.

Chiede la telespettatrice:

“Flavio ti posso chiedere una cosa? Ma quest’anno condurrai sempre tu L’Eredità? Perché sei stato il più bravo di tutti”.

Le parole della telespettatrice fanno nascere un’espressione alquanto sospetta sul viso del conduttore che si emoziona per i complimenti ricevuti ma che con un po’ di imbarazzo risponde:

“Noi siamo qua, mai dire mai. Per completezza, la storia dell’eredità è lunga 20 edizioni. Inizia tutto con Amadeus, poi Carlo Conti, Fabrizio Frizzi neanche a dirlo e poi arrivo io”.

Quel ‘Mai dire mai’ scatena però il panico sui social. Flavio potrebbe non condurre più la prossima edizione del game show di Rai 1?

In realtà la sua presenza sembra essere confermata e quindi i telespettatori possono stare tranquilli, a meno che, all’ultimo momento, non si presenti qualche colpo di scena.

Flavio Insinna, uno dei conduttori più amati di sempre

Flavio Insinna è sicuramente tra i conduttori più amati del piccolo schermo. Nasce il 3 luglio 1965 a Roma. Affascinato fin da piccolo dal mondo dell’Arte e della recitazione, consegue il diploma di maturità classica e si iscrive poi al corso di recitazione di Alessandro Fersen.

Nel 1988 inizia il laboratorio di esercitazioni sceniche di Gigi Proietti. Supera le selezioni e partecipa ad un provino proprio davanti al grande maestro con un monologo tratto da Edmund Kean, genio e sregolatezza.

Supera il provino e nel 1980 si diploma presso il famoso istituto d’arte. Da quel momento la carriera di Flavio è costellata da grandi successi.

Lo vedremo al cinema, al teatro e in televisione. Tra i suoi programmi di maggior successo ricordiamo la sit-com Cotti e mangiati, l’interpretazione di Don Bosco e di Don Pietro Pappagallo, una delle 335 vittime dell’eccidio delle Fosse ardeatine.

Nel 2007 riceve un telegatto come personaggio rivelazione dell’anno. Il programma che lo ha portato però al successo è Affari tuoi per il quale però ha vissuto anche dei momenti molto drammatici.

In televisione ha recitato poi nel ruolo di Flavio Anceschi, il famoso capitano dei carabinieri nella serie Don Matteo accanto a Terence Hill.

Nel 2011 conduce La corrida insieme ad Antonella Elia e poi nel 2013 è ballerino per una notte nella trasmissione Ballando con le stelle di Milly Carlucci.

Nell’anno 2014 conduce il talent Sulla pista e nello stesso anno esce il suo primo romanzo La macchina della felicità edito da Mondadori.

Nel 2015 partecipa al film il professor Cenerentolo di Leonardo Pieraccioni e nello stesso anno il presidente Mattarella lo nomina cavaliere ordine al merito della Repubblica italiana.

Nel 2016 donna la sua barca all’associazione Medici senza frontiere per le attività di assistenza in mare nelle rotte di migrazione verso l’Europa.

Lo scandalo Affari tuoi

Fino al 2017 Flavio era il fortunato conduttore del programma Affari tuoi che andava in onda su Rai 1. A seguito però di un filmato mandato in onda da striscia la notizia in cui si vede Insinna insultare alcuni concorrenti e agli autori della trasmissione, il presentatore viene allontanato per un po’ dalla rete e gli viene tolto il timone del famoso programma.

Flavio racconta che a seguito di questo periodo turbolento per un po’ ha sofferto di depressione:

“Sono stato depresso, mio padre mi ha fatto curare, un po’ ne sono uscito, un po’ no. C’è chi dice che se hai il graffio dell’anima o fai lo psicoanalista o fai l’attore. Io oggi mi voglio sicuramente più bene. Ho imparato a sorridere sempre anche senza un motivo vero per essere felice”.

Oggi Flavio è ritornato in televisione e lo vediamo alla conduzione di programmi di successo come l’eredità e il pranzo è servito che è piaciuto tantissimo ai telespettatori.

LEGGI ANCHE —> Flavio Insinna, la campionessa bara e lui la smaschera: imbarazzo a Il Pranzo è servito

LEGGI ANCHE —> Flavio Insinna, avete mai visto la sua casa? E’ l’espressione della sua personalità | FOTO