Cristiano Ronaldo e la sua difficile infanzia:” Avevo 12 anni ed ero senza soldi” | La dolorosa confessione

Cristiano Ronaldo si confessa e parla del difficile passato prima del grande successo. Ecco che cosa ha affermato il calciatore più amato di sempre. Tutti i dettagli.

CRISTIANO RONALDO
FOTO DA: CALCIO TODAY

Cristiano Ronaldo si racconta e si lascia andare a delle dichiarazioni inedite rivelando un passato molto difficile. Ecco che cosa ha affermato il famosissimo e ricchissimo calciatore. Scopriamolo insieme.

Cristiano Ronaldo, dalla povertà al grande successo

Cristiano Ronaldo nasce in Portogallo il 5 febbraio 1985. Proviene da una famiglia molto povera e umile. Si avvicina fin da piccolino al mondo del calcio, sua grande passione. Nel 1997 approda allo Sporting Clube de Portugal dove gioca per 5 anni nelle giovanili mettendosi in mostra per il suo grande talento.

Viene notato poi dall’italiano Moggi che lo porta alla Juventus. Nel 2003 si trasferisce in Inghilterra al Manchester United con un contratto da 12,24 milioni di sterline diventando così l’adolescente più pagato nella storia del calcio inglese.

Da quel momento la storia del successo per lui è scritta. Cristiano Ronaldo diventerà uno dei giocatori più amati ma soprattutto più ricchi del mondo. Per quanto riguarda la sua vita privata Cristiano ha avuto il primo figlio nel 2010 da una madre surrogata. La donna non ha mai voluto rivelare la sua identità.

Nel 2017 ha avuto poi altri due gemelli, Eva Maria e Matteo, anche loro nati da madre surrogata residente negli Stati Uniti e infine nel 2017 nasce la sua quarta figlia, Alana Martina. Questa volta la mamma è nota ed è la sua fidanzata Georgina Rodriguez, una modella spagnola.

LEGGI ANCHE —> Cristiano Ronaldo, la famiglia si allarga: l’annuncio su Instagram del nuovo arrivo

LEGGI ANCHE —> Cristiano Ronaldo, la corsa in ospedale col suo jet privato: ecco cosa è accaduto

Il triste passato di Ronaldo

RONALDO BAMBINO
FOTO DA: INSIDE MARKETING

Ronaldo è oggi uno dei giocatori più ricchi del mondo. Non tutti sanno però che il suo passato è stato davvero difficile e turbolento. Cristiano proviene da una famiglia molto povera residente in un villaggio vicino al capoluogo di Madeira.

I suoi genitori non hanno potuto contribuire in alcun modo a sostenere la sua passione per il calcio. Ronaldo è cresciuto da solo e si è costruito da solo.

In un’intervista molto commovente, ha raccontato che spesso non aveva nemmeno il cibo per sfamarsi e che si recava frequentemente ad un McDonald’s della città di Lisbona dove alcune ragazze che lavoravano nella famosa catena di fast food gli regalavano degli hamburger avanzati.

Questo è quanto ha affermato:

“Avevo 12 anni ed ero senza soldi. Vivevo inoltre con altri giocatori della mia età di altre zone del Portogallo. Fu difficile senza la famiglia al mio fianco. Ricordo che c’era un McDonald’s dove andavamo a chiedere gli hamburger avanzati e una signora di nome Edna e altre ragazze ce ne davano sempre alcuni”.

A questo proposito, Ronaldo ha rivolto un appello sperando di poter rintracciare queste donne che in passato lo hanno tanto aiutato:

“Spero che questo appello possa aiutarmi a trovarle. Voglio invitarle a cena a Torino o a Lisbona e restituire loro ciò che fecero per me. Non l’ho mai dimenticato”.

Cristiano ha poi subito un grave lutto, la perdita del padre, scomparso nel 2007 per problemi legati all’alcolismo:

“La tristezza più grande è sapere che non ha visto chi sono diventato. Mi ha visto la mia famiglia, mia mamma, i miei fratelli e mio figlio più grande. Non lui”.

Il doloroso passato, nonostante oggi Cristiano viva una vita splendida e piena di agi, non si dimentica mai.