Alessandro Gassman, il racconto della malattia che l’ha fatto soffrire per molti anni: “Anni di lotta durissima”

Vittorio Gassman classe 1965 ha in qualche occasione di fatto confessato che sono anni che combatte con una malattia terribile.

Fonte foto Leggilo.org

Vittorio Gassman classe 1965 ha in qualche occasione infatti confessato che la sua infanzia, non è stata molto serena.

Suo padre Vittorio Gassman e Juliette Mayniel, sua madre si sono separati quando lui era ancora piccolo, per poi divorziare poco dopo.

A soli tre anni Alessandro ha dovuto vivere un vero e proprio incubo: vivere in due case separate, ed ha confessato che riuscire a mantenere con entrambi un buon rapporto è stato complicato.

In special modo ammette l’attore con il padre non sempre questo è stato facile. Inoltre sono 15 anni che il famoso attore fa i conti con una malattia terribile.

Alessandro Gassman, la malattia

L’attore Alessandro Gassman di recente è apparso al centro delle cronache a causa di una terribile malattia della quale starebbe  soffrendo in segreto.

In occasione di una puntata di Domenica In, Alessandro Gassman ha voluto invece fare chiarezza e quindi ha deciso di raccontare la verità a Mara Venier.

Il problema diagnosticato ad Alessandro Gasman è stato definito disturbo d’ansia generalizzato. In sostanza si sente crescere la paura, mentre abbiamo la sensazione che il cuore stia per esplodere.
La sensazione che se ne ricava, equivale ad essere totalmente vicini alla morte.

Leggi anche -> Stefania Orlando svela il segreto della sua eterna giovinezza | E la menopausa? “Per ora non ho alcun segnale”

Leggi anche -> Montalbano, Luca Zingaretti pronto a lasciare? Il dramma dietro la scelta: “Mi fa tanto soffrire”

Attacchi di panico

Un primo segno era apparso, come sempre sui social, dove per mesi girava la notizia relativa ad una “terribile patologia” che avrebbe afflitto Gassman, tanto da provocare all’attore “dolori sempre più insopportabili”.

Tuttavia Gassman, ha voluto mettere a tacere una volte per tutte queste fake news, ed ha scelto di dire la verità riguardo la sua salute, prima con la Venier, poi sul suo profilo Twitter.

Gassman ha scritto sul social:

“Cari amici, visto che vi piace titolare con notizie false sulla mia persona, vi dico che ho sofferto di attacchi di panico dieci anni fa”.

Alessandro ha voluto cogliere l’occasione per essere d’incoraggiamento per chi soffre di attacchi di panico, in merito l’attore ha voluto rassicurare dicendo:

“Se ne esce”.

Alessandro Gassman ha voluto raccontato l’inizio di tutto:

“Ero a letto, un libro in mano, all’improvviso l’ansia che sale, un sudore freddo, il cuore che batte forte, più forte, sempre più forte. Un attacco di panico. Paura che accada di nuovo. E accade. Anni di lotta, durissima lotta. Ho dovuto farmi aiutare perché il disagio si era evoluto, era diventato troppo grande. Spiegarli non è facile. Ecco, è la stessa sensazione che provereste se entrasse nella stanza un animale feroce, all’improvviso. Vuole attaccarvi e voi non potete combatterlo. E allora monta la paura, il cuore esplode fuori dal petto, vi sembra di morire”.

Gassman, ha comunque chiarito che per uscirne ha dovuto farsi aiutare, in quanto si tratta di un problema che può creare grande disagio. Inoltre spiegarli non è sempre semplice.

Infine l’attore conclude:

“Se ho deciso di raccontare la mia lotta con questo strano male, è perché spero che serva a qualcuno. Chi ne soffre pensa: ‘Oddio, sono matto’. La gente crede sia una malattia secondaria, magari un frutto dell’immaginazione. Invece no, ti sconvolge la vita”.

Le sue parole sono un incoraggiamento per tutti quanti si trovano alle prese con la stessa patologia. E per quanto Alessandro ammetta di essere in terapia da quindici anni, il problema anche se non si è risolto, gli da la possibilità di andare avanti al meglio in quanto è andato attenuandosi.

Gasman dice che è importantissimo avere molta fiducia. E nel confessare il suo stato racconta di essersi informato, scoprendo che gli attacchi di panico sono in continua crescita, in tutto il mondo occidentale. E per questo rassicura:

“Sarà il sovraccarico di lavoro, di stress, di responsabilità. Ma io vi assicuro: è una cosa da cui si guarisce”.

Fonte foto Instagram