Rudy Zerbi: com’era da giovane? Aveva anche i capelli | Irriconoscibile

Vi siete mai chiesti com’era Rudy Zerbi da giovane? Era davvero diversissimo da com’è adesso! Ecco le foto di quando aveva i capelli…

Amici 21
Rudy Zerbi – Donnapress.it

Quando pensiamo a Rudy Zerbi ci viene in mente quel faccione simpatico e divertente che tutti conosciamo, e che n più occasioni è diventato un meme. Certamente adesso è molto buffo, ma prima… lo era addirittura di più!

Alcune foto di lui diversi anni fa hanno fatto scalpore. Era il lontano 1991 e Rudy aveva ancora qualche capello in testa, tentava la carriera di cantante comico. Il video gira su internet da diverso tempo, ma moltissimi ancora non lo hanno visto.

Fidatevi, non vi pentirete di aver visto questo video davvero divertente e simpatico: Rudy è buffo, ma qualche decina di anni fa lo era ancora di più! Non ci credete? Guardate con i vostri occhi!

Rudy Zerbi da giovanissimo, il video è davvero divertente

Le riprese del video dalla qualità davvero scarsa mostrano un Rudy che non conosciamo, un Rudy del passato, giovane e buffo, mentre canta stonatissimo sul palco di un festival del 1991. Da esibirsi con una voce davvero stonata a diventare giudice di un talent in parte canoro ce ne passa, invece lui c’è riuscito.

Potrebbe interessarti anche: Amici 21, Zerbi manda l’ultimatum ad un allievo:”Sto pensando di eliminarti”

amici 20
Rudy Zerbi – Donnapress.it

Ovviamente era volutamente stonato. Il festival era di stampo comico. Probabilmente in molti lo conoscevano, perché quando è arrivato si è levato un grandissimo applauso. Rudy ha poi cantato una canzone sulla cleptomania.

Si è presentato al festival col nome di Thoeni e i Vigliacchi del liscio, cantando una canzone chiamata “Ladro a chi?“. Ovviamente i commenti alla canzone sono ancora più esilaranti. Molti, non capendo l’ironia, si sono infuriati per il fatto che adesso giudichi i cantanti di Amici.

Sicuramente vedere Rudy in gilet che canta in maniera così buffa vi migliorerà la giornata: era diversissimo e soprattutto molto buffo!

Irene Mazzucco