Bounty light, come realizzarli in poco tempo: ottimi se sei a dieta

Avete voglia del solito snack goloso ma non volete sgarrare? Abbiamo la soluzione per voi: ricetta dei bounty light, facili e con poche kcal.

Bounty Light
Bounty Light – Donnnapress.it

Quante volte ci viene dal nulla quell’improvvisa voglia di dolce e non ci vediamo più dalla fame? D’altra parte però non vorremmo sgarrare… e allora come possiamo trovare una soluzione che faccia coincidere le due cose? Forse noi stiamo per darvi ciò che cercate e siamo abbastanza sicuri che apprezzerete.

Ecco a voi la ricetta dei Bounty Light, la versione più leggera e salutare del famoso snack al cocco ricoperto di cioccolato. Saranno buonissimi alla stessa maniera, ma ovviamente avranno meno calorie ed essendo fatti in casa saranno di sicuro molto più sani di quelli confezionati. Vediamo cosa vi servirà.

Gli ingredienti per 7 barrette:

• 120 g di yogurt greco
• 50 g di cocco rapè
• 50 g di cioccolato fondente, al latte o bianco

Bounty Light
Bounty Light – Donnapress.it

Il procedimento per preparare i Bounty Light:

Ciò che dovrete fare è versare in una ciotola lo yogurt greco e poi aggiungere il cocco rapè. Amalgamate per bene il tutto con una spatola, finché il composto non risulterà omogeneo.

Poi prendete delle piccole porzioni dello stesso composto e iniziate a lavorarle con le mani (se dovesse risultare appiccicoso aggiungete dell’altro cocco) finché non assumono la forma dei Bounty.

Bounty Light
Bounty Light – Donnapress.it

Una volta che avete dato forma ai vostri bounty light, metteteli a solidificare in freezer per circa 10 minuti. Nel mentre non statevene con le mani in mano e sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria oppure nel microonde.

Se doveste scegliere di usare quest’ultimo fate attenzione a mettere in pausa l’elettrodomestico di tanto in tanto, per mescolare il cioccolato ed evitare che si bruci. Togliete poi i bounty dal freezer e immergeteli nel cioccolato sciolto. Finito questo passaggio metteteli a raffreddare in frigo e dopo un po’ saranno pronti.

Caterina Astorino