Sole a Catinelle: com’è diventato il bambino Niccolò? Irriconoscibile

Vi ricordate il bambino del film di Checco Zalone, Sole a Catinelle? Ebbene si, il nostro Niccolò ora è cresciuto, curiosi di sapere com’è?

Sole a Catinelle
Sole a Catinelle – Donnapress.it

La maggior parte di voi avrà sicuramente visto almeno una volta il noto film di Checco Zalone “Sole a Catinelle”. Vi ricorderete poi del bambino che ha interpretato il figlio del famoso comico: Niccolò, che è stato impersonato dall’attore Robert Dancs.

Ma non vi siete mai chiesti com’è Robert ora che è cresciuto? Noi si e la nostra curiosità ci ha spinti a fare le dovute ricerche. Abbiamo visto infatti l’incredibile cambiamento a cui il giovane attore è andato incontro, tanto da sembrare irriconoscibile. Volete rimanere a bocca aperta anche voi? Continuate a scorrere per scoprire tutto.

Com’è ora Niccolò di Sole a Catinelle?

Il bambino protagonista del film, quando vi ha recitato, aveva soltanto 10 anni e quindi era ancora piccolissimo. Il film però è stato rilasciato nelle sale cinema nel 2013, quindi potete ben capire che di anni ne sono passati. Infatti dalla pubblicazione della pellicola fino ad ora, sono trascorsi ben 8 anni.

Sole a Catinelle
Robert Dancs – Donnapress.it

Ciò significa che, avendo all’epoca 10 anni, ora che ne sono passati altri otto, Robert Dancs ha la bellezza di 18 anni. Dunque potrete immaginare quanto è cresciuto in questo lungo lasso di tempo. Infatti il suo cambiamento è assurdo e per chi non sa che è stato lui a calarsi nei panni di Niccolò, non ci arriverebbe guardandolo semplicemente in faccia.

Sole a Catinelle
Robert Dancs – Donnapress.it

Qui potete infatti vedere com’è diventato e come si è radicalmente trasformato. Osservandolo con attenzione però, soprattutto ora che abbiamo creato il collegamento, vediamo che i lineamenti corrispondono, quindi riusciamo un po’ a rivedere in lui anche il nostro Niccolò.

Che ne pensate? Anche voi notate il grande cambiamento oppure credete che da soli lo avreste riconosciuto a prescindere? Fatecelo sapere nei commenti.

Caterina Astorino