Paola Cortellesi: “Cosa indossavo quando sono stata stuprata?”| Parole toccanti

L’attrice ha raccontato di un’esperienza davvero devastante  in un video messaggio molto profondo. Paola Cortellesi ha recitato una poesia da pelle  d’oca. Il video ha fatto il giro del web.

paola cortellesi
paola cortellesi – donnapress.it

La bella Paola Cortellesi ha voluto fare un gesto importante per una giornata che deve dare forza alle donne, dare loro il coraggio per denunciare soprusi e violenze. La poesia in questione è What I was wearing/Cosa indossavo di Mary Simmerling. Dove parla di violenza e luoghi comuni, pregiudizi che spesso mettono un tappo alla bocca di chi decidere di dire basta.

LEGGI ANCHE –> Paola Cortellesi, racconta della sua giovinezza: la vita nella periferia di Roma

Paola Cortellesi, la poesia contro la violenza

La poesia di Paola Cortellesi è dedicata a tutte le vittime di violenza, in un video proiettato alla Camera dei Deputati: è arriva nel corso delle celebrazioni per la Giornata contro la violenza sulle donne. Una giornata importantissima per tutte le donne.

Paola ha creato un progetto video, organizzato con il centro antiviolenza Cerchi antiviolenza di Milano, è una storia in realtà basata sull’installazione artistica Com’eri vestita?.

Una poesia che affonda i denti contro i pregiudizi sulle donne e sulle loro presunte colpe nello stupro

LEGGI ANCHE –>Simona Ventura dove vive la conduttrice? Casa da sogno 

Paola e il bellissimo gesto

Una poesia che entra dentro, che scava in fondo e che tutti dovrebbero ascoltare attentamente perché fa riflettere su un male che affligge la società da tempo: quello di giudicare sull’apparenza.

La Cortellesi è sempre stata dalla parte delle donne e con l’amica Laura Pausini si è sempre resa protagonista di iniziative simili.

In una giornata così importante, un video come questo fa senz’altro riflettere sull’importanza di sostenere le donne nella lotta contro ogni forma di violenza a prescindere dal loro abbigliamento o dalle eventuali ‘provocazioni’. La violenza si condanna SEMPRE.

Non possiamo che essere orgogliosi di avere artiste come lei nel nostro paese.