Flavio Insinna fatto fuori, L’Eredità cancellato dal palinsesto: il retroscena

Un brutto risveglio per Flavio Insinna. Il conduttore de L’Eredità è stato fatto fuori, per questo la Rai ha mandato il meglio del programma.

Flavio Insinna
Flavio Insinna – DonnaPress.it

E’ sicuramente uno dei quiz più amati e seguiti quello di Insinna. L’Eredità però, nonostante gli ascolti, ieri è stata cancellata. I fan della trasmissione sono rimasti molto delusi notare che al posto della nuova puntata del quiz è andata in onda una replica.

La Rai ha mandato quindi in onda delle repliche. Anche in questa decisione dei vertici c’entra il Covid che ormai è diventato nostro compagno di vita quotidiana. Per fortuna sia il conduttore che i suoi collaboratori stanno bene, non sono positivi. Se anche fosse, essendo le puntate registrate in anticipo, non ci sarebbe stato alcun problema nel mandarle in onda.

Flavio Insinna fatto fuori, in onda le repliche de L’Eredità

Il covid, nella decisione di cancellare la quotidiana puntata de L’Eredità: Flavio Insinna è stato fatto fuori dal Presidente del Consiglio Mario Draghi. La Rai ha trasmesso, infatti, la sua conferenza stampa sull’emergenza-Covid e sul pacchetto di misure varato lo scorso mercoledì.

E’ per questo che è slittato il consueto appuntamento e per evitare drastici tagli alla puntata, soprattutto sulla parte più attesa, la ghigliottina finale, che ieri è andato in onda il meglio alle 19.10, quando è stato chiuso il collegamento con la conferenza.

LEGGI ANCHE –>Flavio insinna, quanto guadagna il conduttore? Le cifre

L’Eredità, il retroscena dietro il taglio

Non potendo trasmettere la nuova puntata per intero si è optato per alcuni tagli delle vecchie che comunque hanno tenuta viva l’attenzione degli italiani. Il Meglio è andato in onda fino alle ore 20,00 lasciando poi la diretta al Tg1.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Flavio Insinna (@flavioinsinna_)


Non è stato l’unico programma penalizzato dalla conferenza. Anche La vita in diretta è stata interrotta anticipatamente.

Oggi il palinsesto di Rai uno non dovrebbe avere tagli e cambi di programma improvvisi. Ma ormai, il condizionale è d’obbligo con la malattia con cui conviviamo da circa 2 anni.