Raffaella Carrà, spunta una verità celata sulla malattia: “Poteva salvarsi”

Raffaella Carrà avrebbe potuto salvarsi? Dal malore improvviso a varie malattie, tante cose sono state dette sulla scomparsa dell’artista. Ma oggi qualcosa è più chiaro. Sergio Japino rompe il silenzio. 

Raffaella Carrà
Raffaella Carrà – DonnaPress.it

Considerata da tutto il suo pubblico una vera Icona del mondo dello spettacolo, Raffaella Carrà non è stato un personaggio ma uno stile di vita. Poliedrica, preparata, intelligente insomma una vera STAR del palcoscenico, tutto quello che faceva, lo faceva bene.

Raffaella è appartenuta, e ha contribuito, alla TV dei ricordi, un televisione che ormai non c’è più. Si è sempre distinta per la sua classe innata, per il suo modo professionale di stare sul palcoscenico e svolgere i ruoli più disparati.

Andata avanti come un treno, veloce precedendo mode e affiancando il mondo gay quando ancora per molti era un tabù. Lei stessa un giorno dichiarò di aver ricevuto una lettera da un ragazzo gay, che le scrisse “Non mi suicido perché ci sei tu”. In un’intervista un giorno Raffaella disse: scriverò sulla mia tomba… perchè sono piaciuta tanto ai gay …? insomma è stata un’icona assoluta di libertà.

LEGGI ANCHE –>Raffaella Carrà, 3 lussuose ville e un patrimonio da capogiro: a chi spetta la sua eredità? 

Raffaella Carrà, il retroscena agghiacciante sulla malattia

Scomparsa all’ età di 78 anni, Raffaella Carrà a un certo punto decise di mettersi da parte. Improvvisamente La Carrà non da più notizie di sé, neanche i suoi colleghi più stretti riescono a capire cosa stia succedendo, Raffaella decide di vivere la sua malattia in famiglia, in privato senza far rumore. L’annuncio della sua scomparsa viene dato dal suo storico compagno Sergio Japino lasciando tutti senza parole.

Raffaella Carrà
Foto da: Il Reggino

Inizialmente si parlava di un malore improvviso, poi una malattia, ma la verità è stata tenuta in segreto per diverso tempo. Poi arriva la notizia, Raffaella Carrà è mancata a causa di un tumore ai polmoni, stessa sorta è toccata alla mamma di Raffaella, forse per questo aveva deciso di vivere il dolore in privato. Non voleva che il suo pubblico la ricordasse con il  corpo trasformato dalla malattia.

LEGGI ANCHE –>Raffaella Carrà: chi è il suo ex compagno Sergio Japino? Tutto sulla sua vita privata 

La dichiarazione dei medici che hanno seguito Raffaella

Il primo ad intervenire sulla malattia di Raffaella è stato il famoso medico-chirurgo Giacomo Mangiaracina professore all’università La Sapienza di Roma, il quale ha dichiarato che la malattia della Carrà è stata di origine genetica.

raffaella

Il fumo purtroppo, ha avuto il suo ruolo. Ad attaccare in modo così violento l’artista è stato proprio quello. Il fumo ha tolto anni di vita alla Carrà, ha sottolineato il professore Mangiaracina, di tumore ai polmoni si può guarire se preso in tempo e lei ha avuto i mezzi e la possibilità per farlo. Ma purtroppo il fumo ha avuto la meglio accelerando la sua fine.

Previous articleLo Iettatore di Avanti un Altro: chi è veramente? | Non lo avreste mai immaginato
Next articleLady Diana, l’agghiacciante scoperta sulla morte: finalmente la verità sull’incidente