Donatella Rettore “Non c’è stato niente da fare”: l’accusa è pesante | Finalmente la verità

Donatella Rettore dopo la partecipazione al Festival di Sanremo si è voluta levare qualche sassolino dalla scarpa accusando Amadeus di favoritismo. Ecco la risposta del conduttore.

Donatella Rettore
Donatella Rettore – donnapress.it

Il 72° Festival di Sanremo si è concluso sabato 5 febbraio con la vittoria di Mahmood e Blanco con il brano Brividi.

Ma ancora tutti parlano della kermesse per via delle polemiche che sono nate dopo la messa in onda.

Donatella Rettore e la grave accusa nei confronti di Amadeus

Il Festival di Sanremo 2022 è stata un edizione da record, basti pensare che ascolti che sfiorano il 60% non si vedevano dal 1995 e in molti telespettatori e critici hanno amato come lo show sia andato in onda senza momenti che facevano calare la palpebra nonostante il tardo orario di chiusura.

A mettere tutti d’accordo sull’effettivo successo di questo Festival è stato anche il podio che oltre la coppia vincitrice ha visto piazzarsi al secondo posto Elisa con la canzone O forse sei tu e Gianni Morandi con il brano Apri tutte le porte.

Quest’ultimo ha anche vinto il premio dedicato alla serata cover del venerdì dove si è esibito in un medley di brani suoi e di Jovanotti accompagnato proprio da quest’ultimo anche autore del suo brano in gara.

Jovanotti, oltre a salire sul palco con l’eterno ragazzo di Monghidoro ha anche preso parte alla kermesse come ospite. La sua presenza non era prevista tanto che lo stesso Amadeus è rimasto sorpreso di vederlo sul palco del Teatro Ariston non perdendo l’occasione di fare due chiacchiere con lui.

A seguito di ciò c’è in corso una polemica nata da Donatella Rettore in gara con Ditonellapiaga con il brano Chimica.

Le parole della Rettore e la risposta del conduttore

La donna ha attaccato la Rai e Amadeus per averle impedito di eseguire nelle serate cover un medley dei suoi brani più famosi tra cui Kamikaze Rock n’Roll, come ha fatto per l’appunto Gianni Morandi.

Mi hanno detto che quella canzone non faceva parte della storia del Festival. Ma se è per questo non ne facevano parte neppure Penso positivo, Ragazzo fortunato di Jovanotti e What A Feelin’ di Irene Cara, cantata da Elisa. E poi mi hanno detto che non potevo cantare canzoni che appartenevano al mio repertorio. Cosa che invece ha fatto Morandi. Figli e figliastri? Sì, certamente.” – dichiara la cantante – “E poi c’è da dire che io non sono un’istituzione come Morandi e Jovanotti. Alla fine abbiamo cantato Nessuno mi può giudicare di Caterina Caselli. Non c’è stato niente da fare. Mi hanno detto che era una canzone più divertente. Evidentemente Rai1 doveva promuovere il film su Caterina Caselli”.

Donatella Rettore e la polemica su Sanremo
Ditonellapiaga, Rettore e Amadeus – donnapress.it

A rispondere a quest’accusa è stato Amadeus durante l’ultima conferenza stampa del Festival di Sanremo, dove ha smentito le parole della Rettore.

È vero che Rettore nella serata cover avrebbe voluto fare un medley dei suoi successi, ma non è vero, come ha detto, che sia stato io a dirle ‘no’. Credo che Ditonellapiaga non fosse d’accordo perché voleva fare altre cose: il ‘no’ è partito dall’interno della coppia artistica.” – ha risposto Amadeus ad una domanda di un giornalista sulla questione -“Sarei stato felicissimo, non ho mai precluso alcuna possibilità. Donatella Rettore è un’artista forte, di temperamento. Ma quel che ha detto non corrisponde al vero

Previous articleTiziano Ferro finalmente allarga la famiglia: il lieto annuncio sui social
Next articleBarbara Palombelli, il marito annulla il matrimonio: una tragedia | Il racconto a Forum è incredibile
Massimino de Febe nato a Bari il 29.07.1987 laureato in Beni Enogastronomici e in Scienze dell'informazione editoriale pubblica e sociale. In possesso di una qualifica come aiuto regia, con alcune esperienze in campo cinetelevisivo.